All’interno delle aziende di grandi e medie dimensioni si è affermato negli ultimi anni il processo di virtualizzazione dei PC e dei server che prevede l’abbandono dei PC, per come li abbiamo sempre conosciuti, in favore di PC Virtuali.

Dieci anni fa la prassi delle aziende, indipendentemente dalla loro dimensione, prevedeva l’acquisto di PC desktop e PC portatili che venivano utilizzati dai vari dipendenti fuori e dentro le varie sedi. C’è stato poi un periodo di transizione durante il quale abbiamo visto le prime aziende che hanno iniziato un processo di virtualizzazione dei PC e dei server, tutto gestito internamente alle varie società. La nuova tendenza è quella di affidarsi a società che mettono a disposizione i server alle aziende e che si occupano direttamente della virtualizzazione dei PC e della gestione dei dati e dei relativi backup, oltre alla manutenzione dei server.

Cos’è un Virtual Desktop?

virtual office

La tecnologia relativa alla virtualizzazione del PC permette di creare un ambiente desktop, del tutto paragonabile a quello offerto da un classico PC, che i singoli utenti possono utilizzare e visualizzare tramite un client. Il client può essere un vecchio PC, un tablet od uno smartphone, non occorre quindi avere un device moderno per poter usare al meglio un PC desktop veloce e prestante. Ogni ambiente desktop contiene al suo interno programmi e dati che consentono un classico uso del PC e permette di delocalizzare le informazioni: tutti i dati non vengono più immagazzinati nel PC client ma vengono gestiti dalla società che si occupa della virtualizzazione.

Conviene passare al Virtual Desktop?

VDI_Virtual_Desktop

Il passaggio ad una nuova tecnologia deve essere sempre valutato con attenzione, soprattutto in ambito aziendale.

Quello che forse non sai è che, grazie al passaggio ai sistemi di Virtual Desktop farai del bene al conto economico della tua azienda. Inizio il ragionamento parlando del prezzo dei PC, questo continua a scendere ma a salire, o almeno a rimanere invariati, sono i costi accessori per la gestione, la manutenzione e l’acquisto delle licenze. Altro elevato costo di cui bisogna tenere a mente è quello relativo al prezzo da pagare per mantenere alto il livello di sicurezza della propria rete e dei dati aziendali. Il costo di un Virtual Office deve essere valutato attentamente nel suo complesso, non pensare solamente a quanto ti costa acquistare un nuovo PC, ricordati che la sua gestione costa svariate migliaia di euro ogni anno. Secondo recenti studi una soluzione di Virtual Office permette ad un’azienda di risparmiare fino al 35% rispetto ad una classica gestione del parco PC.

Quali sono i vantaggi del Virtual Deskop e del Virtual Office?

virtual office

La virtualizzazione dei PC consentirà di salvare tutti i file nel cloud o nel data center del tuo provider, non avrai più file salvati in locale su un PC fisico. Il vantaggio di avere i dati sul cloud è quello di non doversi mai preoccupare di perderli, di guasti tecnici e dei backup. Non dovrai più pensare alla gestione degli aggiornamenti del sistema operativo e dei vari software che utilizzi in quanto sarà il tuo provider ad occuparsene. La sicurezza sarà elevata, non avrai più problemi di gestione dei backup e se anche un tuo collega perde il notebook nessuno riuscirà a recuperarne i dati perché saranno salvati nel cloud e non nel PC fisico.

Il vantaggio principale del Virtual Desktop è relativo alla possibilità di lavorare sempre sul proprio PC virtuale da diversi luoghi e con diversi client. Questo apre la strada al telelavoro (per dirla all’inglese allo Smart Working), allo spostamento dei dipendenti senza problemi, al lavoro da client differenti, il tutto senza doversi mai preoccupare di portare con se dati, chiavette USB, hard disk esterni o PC portatili.

Ho voluto tenere per ultimo il punto relativo alla connessione Internet. Il capitolo connessioni in Italia è molto delicato, molti di noi non sono raggiunti dalla fibra e pensano che la virtualizzazione dei PC non sia possibile solo con l’ADSL. Questa credenza è errata, una normale ADSL, o una connessione 3G o LTE, permette di utilizzare un Virtual Desktop senza problemi, questo apre la strada allo Smart Working ed all’accesso al proprio PC in mobilità da qualsiasi client.

A chi affidarsi?

Sono molte le aziende in Italia ed in Europa che offrono soluzioni dedicate alla virtualizzazione dei PC. Fra le migliori ci sentiamo di consigliare soluzioni virtual office Real Comm che permettono una gestione completa, sicura ed affidabile di tutta la struttura di Virtual Desktop per le aziende. Real Comm basa la propria tecnologia sul cloud e permette di accedere in ogni momento, e da supporti differenti, ai dati aziendali e ai PC virtuali. Tutte le operazioni vengono gestite con elevati standard di sicurezza e la gestione del back office e dei backup è lasciata interamente al provider.