Vendite iPhone: secondo quanto riportato da Bloomberg, la richiesta è tornata a crescere, ma in molti hanno optato per il modello 6s.

iphone 6s retro

Vendita iPhone, una vera e propria forza della natura. In attesa dei risultati ufficiali di Apple previsti in queste ore, emergono alcuni interessanti dettagli relativi all’andamento dello smartphone. Secondo quanto riportato da Bloomberg, le vendite dello smartphone di Cupertino sarebbero infatti tornate a crescere.

Attenione però. La riduzione del prezzo medio di vendita fa notare un interessante dettaglio: nell’ultimo trimestre, per intenderci nei mesi delle feste natalizie, gli acquirenti hanno preferito scegliere ‘la strada vecchia’, ovvero acquistare i modelli precedenti – iPhone 6s e 6s Plus  – e non i più recenti iPhone 7 e 7 Plus.

Mark Moskowitz, analista presso Barclays, ha fatto sapere: “I clienti che hanno acquistato recentemente lo smartphone hanno optato per iPhone 6s. Rileviamo una crescente preoccupazione tra gli attori del settore sul fatto che gli smartphone in generale si sono evoluti tecnologicamente e sono più che sufficienti per soddisfare le esigenze della maggior parte degli utenti per più anni o almeno fino a quando il dispositivo non si rompe”.

Parliamo ancora di numeri in materia di vendita dell’iPhone. I dispositivi venduti nel corso dell’ultimo trimestre dovrebbero essere circa 76 milioni, in crescita rispetto ai 75 milioni del 2015. Quanto ai ricavi, dovrebbe registrarsi un incremento stimato al 2%.

Una cosa è certa: preferire il modello 6s è la chiara dimostrazione che non tutti gli utenti sono poi così interessati ad accaparrarsi sempre e comunque l’ultimo modello – quello di grido – lanciato sul mercato. Come a dire: le novità presentate lo scorso autunno, in fondo, possono anche aspettare ancora un po’.

Guida ai regali di Natale 2017 - banner - outofbit .