Update Windows 10, secondo aggiornamento entro la fine dell’anno. La notizia arriva dalla conferenza Microsoft Ignite in Australia.

Update Windows 10, cambiamenti in vista. Lo scorso agosto Microsoft aveva infatti annunciato due grandi ed importanti aggiornamenti per il proprio sistema operativo. Dopo il Creators Update, attualmente in fase di testing, Redmond ha per la prima volta offerto qualche dettaglio sul secondo aggiornamento.

Cosa si è scoperto, dunque, sull’update Windows 10? Nel corso della conferenza Microsoft Ignite in Australia, Microsoft ha confermato che l’aggiornamento sarà disponibile nel corso dell’anno. Promessa mantenuta.

Per quanto riguarda le feature offerte dall’update di Windows 10, nulla è stato ancora svelato, ma è prevedibile che il pacchetto contenga le già chiacchierate modifiche al design, note internamente con il nome di Project Neon.

Intanto è scattata anche una nuova preoccupazione, quella che riguarda il tema della privacy. Windows 10 è tornata infatti nel mirino dei Garanti Ue della protezione dati: le modifiche annunciate dall’azienda sul sistema operativo non sarebbero  sufficienti a garantire la tutela dei consumatori.

Il problema in realtà non è nuovo. Una lettera, occorre sottolineare, era già stata spedita lo scorso anno all’azienda: venivano espresse preoccupazioni per alcune impostazione di default e per l’apparente assenza di possibilità di controllo della gestione dei dati da parte degli utenti.

Una cosa è certa: Microsoft utilizza i dati raccolti tramite Windows 10 per diversi scopi, tra cui la pubblicità. E gli utenti non ci stanno più. “Microsoft dovrebbe spiegare chiaramente quali tipi di dati personali vengono trattati e anche per quali scopi. Senza questo tipo di informazioni il consenso non può ritenersi ‘informato’, e quindi non l’autorizzazione non è valida”. Chi la spunterà?