Questo è probabilmente il momento migliore per tutti gli utenti Android, considerando che i dispositivi mobile che montano questo OS possono godere di tantissime opzioni interessanti e di continui aggiornamenti che rendono il sistema operativo sempre più veloce e competitivo.

Eppure esiste ancora una profonda spaccatura fra il classico OS Android e quello montato su device Nexus: quest’ultimo, infatti, vanta un sistema operativo completamente personalizzabile (grazie a Google Experience) e dunque più eccitante.

Poco male, perché potrete adottare qualche trucchetto per ovviare a questo problema. Vediamo dunque come rendere uno smartphone Android simile ai Nexus, senza per questo rootare il cellulare.



Come trasformare qualsiasi smartphone Android in un Nexus senza root

trasformare smartphone android in nexus senza root

Cambiare il Launcher

Sui device Android, come sicuramente saprete, tutto viene gestito dal software di Launcher: questo significa che l’interfaccia dello smartphone, la home e le varie schermate non sono in alcun modo modificabili con il software di base.
E non è un caso che il primo cambiamento radicale da effettuare su Android sia proprio la sostituzione del suddetto Launcher.

Il web trabocca di sostituti all’altezza, ma se volete rendere il vostro smartphone Android simile ai Nexus non potrete fare a meno di scaricare ed installare Google Now Launcher.

Ma le novità non terminano certo qui: esiste una validissima opzione alternativa che vi permetterà di usufruire di un grado di personalizzazione ancora maggiore: parliamo di Nova Launcher, un software che vi permetterà persino di cambiare le icone per renderle praticamente uguali a quelle del Nexus.

Cambiare la tastiera touch

Le tastiere touch di Android hanno fatto parecchia strada negli anni, diventando un vero e proprio standard per quanto riguarda i device mobile.

Il motivo? Sono agili, sono minimali e, soprattutto, sono semplicissime da utilizzare.
Ma se volete rendere lo smartphone Android simile ai Nexus, dovrete per forza di cose rinunciarvi. Nessun problema, perché la tastiera proprietaria di Google è altrettanto efficiente e divertente da usare, e soprattutto è la stessa che trovereste installata in un device Nexus.

Il passo successivo, dunque, è installare la tastiera Google, godendovi una trasformazione del vostro smartphone Android sempre più vicina alla sua metamorfosi finale.

Usare Google Camera

Le applicazioni native Android per la gestione della fotocamera sono indubbiamente fra le migliori presenti su smartphone, e vengono spesso aggiornate a versioni sempre più potenti e personalizzabili. Eppure, alle volte, questo potrebbe non bastare.

Spesso, infatti, queste applicazioni sono complesse e riempiono lo schermo della vostra fotocamera di icone e di opzioni alle volte un po’ fastidiose e controproducenti.

Potrete risolvere tutti questi imprevisti installando Google Camera: un’applicazione estremamente semplice e minimale, che svolgerà gran parte delle operazioni di ottimizzazione dell’obiettivo in automatico, senza per questo disturbarvi durante gli scatti.
Il problema è che, purtroppo, Google Camera non è attualmente presente su Google Play: l’unico modo per averla su smartphone Android è scaricare il file .APK e installarlo sul device.

Quando e se deciderete di passare a Google Camera, per rendere il vostro smartphone simile ai Nexus, fate attenzione a scaricare la versione giusta (a 32 bit o a 64 bit): vedrete che la fatica verrà premiata dal risultato finale.

Abbandonare l’app per SMS e optare per Messenger

Nonostante Google Play metta a disposizione tantissime app diverse per scrivere SMS, il consiglio è di optare per Google Messenger: oltre ad essere l’app di messaggistica utilizzata su Nexus, Messenger è anche una scelta quasi obbligata per via del suo material design e della sua funzionalità molto elevata. L’ideale per sfruttare una app SMS che sia bella da vedere, pulita nella sua interfaccia, veloce e davvero semplice e divertente da utilizzare ogni giorno. Inoltre, difficilmente troverete in giro su Google Play app di questo livello così elevato.

Cambiare le app native con quelle di Google

Se avete svolto tutti i passaggi elencati fino a questo momento, oramai il vostro smartphone Android avrà un look molto simile ai Nexus. Eppure vi manca un ultimo ma decisivo passaggio: cambiare le app native con quelle utilizzate sui device di Google. Non si tratta di un’operazione complessa: vi basterà perdere qualche minuto per scaricarle ed installarle sul vostro device Android, dalla lista che potete consultare qui di seguito.

Una volta che le avrete installate, potrete finalmente vantare uno smartphone Android simile in tutto e per tutto ad un Nexus. E senza aver dovuto sbloccare i diritti di root, dunque mantenendo illibata la garanzia del vostro device Android. E nel caso il nuovo look dovesse stufarvi, nessun problema: potrete tornare indietro quando e come vorrete.