1447153942_ticwatch-600x335

Ticwatch, arriva direttamente dalla Cina, dalle prime indiscrezioni sembra uno degli smartwatch più intelligenti che esistono sul mercato attualmente,

Un progetto realizzato dagli ex dipendenti Google che sembrano aver creato la società circa un paio di anni fa chiamata Mobvoi, specializzata nello sviluppo di tecnologie e algoritmi per il riconoscimento vocale, in tempi veramente brevi si è affermata come una delle migliori società che realizzano questi dispositivi indossabili.

Ticwatch lo smartwatch super intelligente, caratteristiche tecniche

L’orologio è basato sul sistema operativo fatto in casa Ticwear,  ed è già un prodotto funzionante. L’interfaccia è semplice ma ricca di funzionalità, e il sistema è compatibile anche con le app Android per smartphone. Oltre al display tondo da 1,5 pollici e 320×320 pixel, anche l’esterno della scocca in acciaio è sensibile al tocco: sfiorandolo si fanno scorrere le informazioni sul display nella direzione corrispondente. Ticwatch si può inoltre controllare con la voce, tramite la quale si attivano chiamate, traduzione istantanea e ricerca in Rete di locali, informazioni meteo e molto altro.

Il dispositivo per il momento è disponibile solo sul mercato asiatico, anche perchè la lingua attualmente applicata sul dispositivo è solo il cinese, Il prezzo attuale dello smartwatch si aggira sui 150 Euro, la casa produttrice Mobvoi, spera di lanciare il prodotto in tutto il mondo nel più breve tempo possibile.

  • Argonx

    Con tutti questi sensori bisognerà vedere l’autonomia. A mio avviso finche dura solo un giorno è una super rottura di scatole ricaricarlo sempre…

    • Quoto in pieno, gli smartwatch sono fighi ma il pensiero di dover ricaricare ogni giorno anche l’orologio mi tiene distante da questi prodotti per il momento

      • Argonx

        Io son curioso anche se c’è la costanza di tenerlo sempre al polso, tipo per monitorare l’attività giornaliera.
        Intanto che la tecnologia (delle batterie) migliori sto provando da qualche settimana il Xiaomi Miband che dovrebbe durare un mese. Per ora non mi dispiace sapere quanto mi muovo e quanto e quanto profondamente dormo….mah… si vedrà quanto duro io

        • Ho avuto la Mi Band per un paio di mesi e mi sono trovato davvero bene, successivamente sono passato al FitBit Charge HR e mi sto trovando benissimo e lo tengo addosso giorno e notte, le informazioni le controllo spesso e diciamo che da “soddisfazione”