Non è che con la chiusura del termine degli emendamenti alla Legge di Stabilità sia tutto finito, magari!

Ora, in Commissione Bilancio ci sono attese per il settore del gioco e per il settore dei casino online affidabili che, certamente, non potrà assolutamente passare indenne in questa occasione, sarebbe un miracolo e di miracoli quando si parla del mondo del gioco d’azzardo non ne succedono proprio mai, anzi.



Procedere l’iter della Stabilità 2017: si attendono novità sul gioco

legge-di-stabilita-2017-novità-gioco

Quindi, il settore ludico tranquillo non può sentirsi sino a quando “i giochi” non saranno proprio finiti e sino a quando, almeno, non si saranno esaminati completamente quelli che sono già stati inseriti nella Legge di Stabilità 2017.

Si preannunciano, quindi, emendamenti per il gioco e si pensa che gli emendamenti che potrebbero riguardarlo saranno cospicui.

Per il momento per quello che riguarda il settore del gioco, sino ad ora, sono stati approvati solo quelli che riguardano l’ippica, mentre la Commissione Finanze ha respinto l’unico emendamento proposto dalla Sinistra Italiana relativo al Preu per le slot machine.

Per sunteggiare i provvedimenti inseriti, sino ad ora, nella Legge di Stabilità si deve dire che viene previsto che il “Ministro dell’Economia e delle Finanze provveda all’adeguamento degli stanziamenti dei capitali destinati al pagamento dei premi e delle vincite dei giochi a pronostico, delle scommesse e delle lotterie, in corrispondenza con l’effettivo andamento delle relative riscossioni”.

Poi, viene anche inserita la gara per il SuperEnalotto, di cui si è già ampiamente parlato, essendo a scadenza la concessione per questo “gioco” e il conseguente nuovo bando per il concessionario “successore”.

Alla “vecchia concessione” viene anche aggiunta la possibilità di utilizzare la rete di telecomunicazioni per prestazioni dirette od indirette, di servizi diversi dalla raccolta del gioco, previa ovviamente autorizzazione dell’Agenzia delle Dogane e dei Monopoli.

Un altro obbligo aggiunto sarà l’aggiornamento tecnologico del sistema della rete e dei terminali secondo “standard qualitativi” che garantiscano la massima affidabilità. Al fine, poi, di rendere più scorrevole il subentro ed il passaggio tra il “vecchio” ed il “nuovo” concessionario, l’Agenzia delle Dogane potrà disporre il passaggio diretto dell’uso della rete.

L’altra “novità” sui casino online inserita nella Legge di Stabilità 2017 è la “ormai nota” Lotteria dello Scontrino che prevede che con decorrenza 1° gennaio 2018 i contribuenti che effettuano acquisti di beni possono partecipare all’estrazione a sorte di premi attribuiti nel quadro di una lotteria nazionale, basta che all’acquisto comunichino il proprio codice fiscale all’esercente e che quest’ultimo lo trasmetta all’Agenzia delle Entrate.

Come già detto all’inizio di queste righe, non può essere solo questo ciò che riguarda il gioco, posto che in tutte le Leggi di Stabilità, negli ultimi anni sono state inserite norme alquanto “pesanti” per il settore ludico.

La speranza degli operatori è che solo recentemente sono stati “tartassati” con vari aumenti e, quindi, forse si potrebbe anche decidere di sorvolare per una volta su prelievi consistenti a questo settore, peraltro già messo in ginocchio da carenze normative e da ordinanze restrittive proposte e messe in pratica dalle varie Regioni e dai vari Comuni.

Però, il gioco d’azzardo è indubbiamente un argomento a sé, che non segue alcun tipo di “regole sociali”, oppure di normalità di comportamenti: tutto il settore “è, quindi, alla finestra” ed aspetta…