AndroidNewsSmartphone

Snapdragon 888, ufficiale il nuovo processore che alimenterà il Samsung Galaxy S21

snapdragon 888 galaxy S21 samsung

Da diverse settimane si fa un gran parlare del Galaxy S21, ovvero il prossimo top di gamma che Samsung lancerà quasi certamente a gennaio. Fino ad oggi tutti gli esperti del settore concordavano sul fatto che questo nuovo smartphone avrebbe avuto come processore il Qualcomm Snapdragon 875 di nuova generazione, di fatto un erede di Snapdragon 865 che alimenta il Galaxy S20.

snapdragon 888 galaxy S21 samsung

Finora, appunto, perchè pare proprio che non sarà quello il chip che troveremo sul Galaxy S21. Il nuovo telefono di Samsung, infatti, sarà alimentato con Qualcomm Snapdragon 888, appena annunciato dal produttore statunitense.

Qualcomm ha appena annunciato il nuovo chip nel corso del suo keynote live streaming dello Snapdragon Tech Summit, aprendo la strada a Samsung, LG, OnePlus, Sony e altri telefoni di punta che verranno ufficializzati già il mese prossimo.

Ma quali sono le nuove funzionalità di Snapdragon 888? Prima di tutto l’integrazione del modem 5G, che garantisce una maggiore durata della batteria; inoltre, Snapdragon 888 ha un modem Qualcomm X60 da 5 nm, un motore AI di sesta generazione su un nuovo processore Hexagon e il rendering grafico GPU Adreno che Samsung descrive come “il più veloce di sempre” su uno Snapdragon. Infine, viene garantito un processore di immagini più veloce del 35% (120 immagini al secondo a 12MP).

Non conosciamo ancora tutti gli altri dettagli di Snapdragon 888, ma il semplice fatto che venga fornito con un modem 5G integrato lo mette già in una condizione di vantaggio rispetto ad altri concorrenti di altissimo livello, come ad esempio Apple A14 e Exynos 2100. Un vantaggio che invece non si registra nei confronti di Huawei, che ha prodotto chip Kirin con integrazione 5G già da tempo.

Per finire, il processo di produzione a 5 nm del modem X60 suggerisce enormi guadagni in termini di durata della batteria nella modalità 5G del telefono: un aspetto di cui la serie iPhone 12 avrebbe avuto un disperato bisogno, poiché i modem 5G standalone sono dei veri e propri “divoratori di batteria” rispetto alle soluzioni integrate.


Fonte Phone Arena

Potrebbero interessarti
News

Limitata app Enel su Android Auto, multa da 100 milioni di euro per Google

News

Dimensity 900, ecco il nuovo processore di MediaTek per la fascia media

AndroidNewsSmartphone

Realme 8 e Realme 8 5G arrivano in Italia (assieme ai Buds Q2)

AndroidNewsSmartphone

ASUS Zenfone 8 e Zenfone 8 Flip, ufficiali i due nuovi smartphone