Anche quest’anno, il 2017, è stato ricco di novità, cambiamenti e tendenze nel mondo della tecnologia; cosa sarà quindi degli smartphone 2018?

Quali tendenze vedremo confermate, quali superate e quali introdotte? Qualche considerazione è sicuramente possibile farla, soprattutto tenendo conto di quelli che il 2017 ha significato per il settore dei dispositivi mobile.

Come saranno gli smartphone 2018

Una delle grandi novità di questo 2017 è sicuramente stata l’attesa e l’uscita del nuovo iPhone, chiamato X nella sua versione massima per celebrare il decennale dal primo iPhone. Sono passati dieci anni dunque e ci approcciamo ad entrare nell’undicesimo. Molte cose sono cambiate e sempre continueranno a cambiare; magari non sempre in maniera rivoluzionaria, ma comunque in maniera significativa per capire dove stiamo andando. E anche per comprendere meglio, sia dal punto di vista professionale che privato, quali sono e quali saranno le opportunità che la tecnologia ci metterà a disposizione.

Come saranno gli smartphone 2018

Se dovessimo riassumere le caratteristiche tecniche degli smartphone 2018, potremmo riassumerle in bordi più sottili, display 18:9, batterie più capienti, sensori sotto lo schermo e intelligenza artificiale.

Le novità degli smartphone 2018

Stiamo ancora a livello di indiscrezioni, ma gli smartphone 2018 sembrano puntare tutti sulle stesse caratteristiche; sviluppandole in maniera diversa, ma volendo comunque perseguire quegli standard. Ci sarà comunque da ragionare su quelli che saranno gli standard dei modelli top di gamma e di quelli dei device di fascia più economica che faticheranno, inevitabilmente, ad accogliere le principali novità.

Batterie e sistemi di ricarica

Una delle novità degli smartphone 2018 sarà sicuramente quella relativa alle batterie più capienti, in grado di garantire un’autonomia superiore alle 24 ore e di supportare la potenza sempre più alta dei processori. I nuovi device, quindi, avranno batterie di almeno 4000mAh. Per quel che riguarda i sistemi di ricarica, invece, ci sarà una maggiore integrazione della ricarica wireless, che comporterà anche un cambiamento nei materiali utilizzati per realizzare le scocche degli smartphone, preferendo il vetro all’attuale acciaio.

Bordi, display e sensori

Già da quest’anno abbiamo visto come gli smartphone sono sempre più border-less, ovvero con le cornici dei display molto sottili. Il 2018 vedrà confermata questa tendenza in attesa che si inizi a orientarsi vero i display pieghevoli, una delle rivoluzioni più attese. Rimanendo nel campo dei display verrà mantenuta anche la proporzione degli schermi in 18:9, aumentando la diagonale senza aumentare le dimensioni degli smartphone.

E sempre per quel che riguarda i display si spera che gli smartphone 2018 siano capaci di ospitare i sensori per il riconoscimento delle impronte digitali sotto lo schermo. Proprio com’era stato auspicato per iPhone X, ma per il quale poi Apple ha preferito optare per il FaceID.

L’intelligenza artificiale

L’altra grandissima novità degli smartphone 2018, già anticipata in alcuni device, è quella dei processori dedicati all’intelligenza artificiale. Fondamentalmente al momento pronunciare le parole ‘intelligenza artificiale’ significa spalancare le porte a scenari futuristici ma poco definiti. Il prossimo anno potrebbe essere proprio quello più adatto per gettare le basi per questo sviluppo, per capire come iniziare e su queste fondamenta capire cosa gli smartphone possono fare sfruttando le tecnologie dell’intelligenza artificiale.