Si chiama Signal Private Messenger e si sta rapidamente diffondendo sulla rete nelle ultime settimane. Il motivo? A quanto pare si tratta dell’app più sicura sotto il punto di vista della privacy. A sottolineare questa caratteristica del software disponibile per Android, iOS e Desktop, vi è un testimonial di lusso come l’ex membro della CIA Edward Snowden.

Se WhatsApp è diventato ormai uno standard assoluto e sembra volersi avviare verso il miliardo di utenti sparsi in tutto il globo (attualmente siamo sugli 800.000), questo nuovo concorrente fa leva su un punto sensibile dell’utenza come la sicurezza, oltre che una grande semplicità di utilizzo che lo rende adatto anche a chi ha poca dimestichezza con mobile e PC.

Cos’è Signal e come funziona?

Scalzare Skype, Telegram, Facebook Messenger e sua maestà WhatsApp non è sicuramente semplice. Questa app fa però forza sull’impiego di una particolare crittografia end-to-end e qualche altra piccola precauzione (come l’autodistruzione definitiva dei messaggi) di fatto risultando il programma di messaggistica più sicuro attualmente disponibile. Per chi usa questa app infatti, potrà proteggere in maniera piuttosto sicura le proprie comunicazioni da sguardi indiscreti.

Sbarcato recentemente anche su Android, Signal è una comunissima app installabile gratuitamente. Grazie alla verifica del numero telefonico è possibile poi utilizzare il programma come pressoché tutti i suoi principali competitor. Entrando nel dettaglio:

  • Vai sul sito ufficiale per la versione desktop, oppure utilizza Google Play Store o App Store per scaricare l’app
  • una volta scaricata e installato Signal ti chiede di inserire un numero di telefono valido ed attivo: questo non solo consente di poter utilizzare l’app, ma anche di ottenere una firma digitale che garantisce la tutela della privacy durante le comunicazioni
  • una volta inserito correttamente il tuo numero di telefono nell’applicazione, dopo giusto qualche secondo, riceverai un SMS con il codice di sicurezza da inserire nell’app
  • con la conferma definitiva di Signal, suggellata da un classico messaggio di benvenuto, sarà possibile finalmente usufruire dei suoi servigi

Comincia a chattare con i tuoi amici

Selezionando l’icona a forma di matita situata in basso a destra (su Android) o a forma di + in alto a destra (su iOS) potrai finalmente avere accesso alla lista delle altri contatti collegati al tuo numero che utilizzano questa applicazione.

Se fatto ciò ti accorgi che davvero in pochi stanno utilizzando Signal, non preoccuparti. Si tratta infatti di un’app nuova e in grande crescita: molto probabilmente vedrai gradualmente crescere la lista dei tuoi contatti che, perlomeno, vuole provare questo nuovo e interessante software.

Per ulteriori informazioni riguardo questo progetto, ti consiglio di visitare il sito degli sviluppatori: qui avrai accesso a una sezione per il supporto e lo sviluppo del software, un blog e un diario di sviluppo dei creatori dell’app.