Altra grana per Samsung: Huawei la porta in tribunale per la violazione di brevetti. Possiamo definirla Samsung VS Huawei: primo capitolo”, e si preannuncia una sfida giudiziaria lunga e tortuosa almeno quanto quella che ha visto e vede contrapposto il colosso asiatico di Samsung alla Apple. Non ci rimane che aspettare le prossime settimane per capire come si incanalerà questa faida giudiziaria. Subito dopo il salto tutte le prime notizie.

Samsung VS Huawei

Samsung VS Huawei: il primo capitolo della nuova saga giudiziaria hi tech

Sta per iniziare il primo capitolo della saga giudiziaria hi tech e si preannuncia veramente molto interessante. Huawei, infatti, ha citato in giudizio Samsung per la violazione di ben 12 brevetti, di cui 8 relativi agli smartphone e 4 relativi alle reti dei cellulari.

Da Huawei fanno sapere che “Samsung ha guadagnato miliardi di dollari insieme alle sue affiliate, con la vendita di prodotti che utilizzano la tecnologia di Huawei, Samsung deve rispettare i nostri brevetti, può chiedere la nostra licenza e collaborazione, per progettare insieme lo sviluppo del settore della telefonia”. Qui l’intervista

La scelta di Huawei, però, potrebbe avere dei risvolti interessanti non solo per quanto riguarda il profilo giudiziario ed economico, ma anche per capire quanto effettivamente Huawei sia divenuta potente rispetto ai suoi principali competitor, Apple e Samsung. La scelta di intraprendere una battaglia del genere infatti, ci fa capire che quelli di Huawei sentono di poter, finalmente, spostare definitivamente gli equilibri in suo favore, sbaragliando – per il momento – il suo rivale occidentale numero 1 nel settore Android, e poi, chissà, anche Apple.

Vi ricordiamo, infatti, che Huawei è il terzo produttore di telefonia al mondo proprio dopo Samsung e Apple, e che la crescita di questo brand è tra le più costanti e importanti al mondo: pensate che la fetta di mercato che aveva nel 2014 era del 5.1% ed ora dell’8.3%.