AndroidNewsSmartphone

Samsung non equipaggerà con il sensore ToF nemmeno i Galaxy S22

samsung galaxy S22 sensore ToF

Lo scorso gennaio Samsung presentava ufficialmente i Galaxy S21. I nuovi telefoni, in questi mesi, sembrano aver convinto tutti, tanto che da qualche settimana è cominciata a trapelare qualche notizia anche sui prossimi Galaxy S22. Una delle indiscrezioni emerse nelle ultime ore potrebbe però non piacere agli appassionati dei prodotti dell’azienda di Seul.

samsung galaxy S22 sensore ToF

Stando a quanto riportato da un sito coreano, infatti, sembra poco probabile che tra i sensori fotografici posteriori del Samsung Galaxy S22 compaia anche un sensore Time-of-Flight (ToF). Come noto, il sensore ToF conta il tempo necessario affinché un raggio di luce riflesso rimbalzi su un sensore, ed è certamente di grande aiuto con la mappatura 3D per i ritratti e il riconoscimento facciale.

Il Galaxy S10 5G, Note10 + e la serie S20, tutti dispositivi presentati lo scorso anno, erano dotati di questa tecnologia. Tuttavia, Samsung ha deciso di “farla fuori” sia dalla serie Note 20 che dalla gamma Galaxy S21, e l’impressione è che la tendenza verrà confermata anche con il Galaxy S22. Stando a quanto riportato da una fonte piuttosto affidabile, pare che la risposta dei consumatori all’assenza del ToF nel sistema di fotocamere posteriori del Galaxy S21 sia stata “positiva”, ed è proprio questo riscontro ad aver convinto Samsung a non equipaggiare con il Time of Flight nemmeno il Galaxy S22.

Samsung al momento ritiene che il sensore ToF non sia “utile”. Al contrario, quando le app di realtà aumentata (AR) e realtà virtuale (VR) decolleranno in maniera definitiva, ecco che il Time of Flight potrebbe assumere un’importanza decisiva. Il colosso sudcoreano ha introdotto per la prima volta la tecnologia ToF sui suoi telefoni per provare a stare al passo con Apple e Huawei, anche se la sua tecnologia non è veloce e precisa come il sensore di profondità LiDAR di Apple.

Questo non vuol dire che Samsung abbia rinunciato ai sensori ToF. Nel novembre dello scorso anno, l’azienda ha introdotto un’unità ISOCELL Vizion 33D ToF, caratterizzata da un sistema di demodulazione a 4 tocchi per la misurazione precisa della profondità di oggetti in rapido movimento. In più, la società asiatica afferma che il sensore è anche in grado di mappare accuratamente il viso di un utente in ambienti poco illuminati. Per ora, l’azienda prevede di destinarlo a venditori di smartphone cinesi.

 


Fonte Phone Arena

Bio autore

Mi piacciono molto il calcio, la carbonara, gli aperitivi e saper ascoltare. Non mi piacciono elite autoreferenziali, violenza verbale e discriminazioni.
    Potrebbero interessarti
    AccessoriAppleNews

    Le batterie degli Apple AirTag potrebbero essere un rischio per i bambini

    AndroidNewsSmartphone

    Galaxy Z Fold 3 e Flip 3, gli ultimi render rivelano il design dei "foldable"

    AndroidNewsSmartphone

    Galaxy A82 5G svelato per sbaglio. Fine del supporto per il Galaxy S8

    AppleiPhoneNews

    iPhone 13 Pro Max avrà un "notch" più piccolo e fotocamere migliori