Negli ultimi tempi, i “leak” riguardanti il Samsung Galaxy Tab S4 sono diventati sempre più frequenti, a conferma che il tablet dovrebbe vedere ufficialmente la luce nei prossimi mesi. Le ultime indiscrezioni sono emerse nella giornata di ieri, grazie alla comparsa del dispositivo sul noto portale di benchmark Geekbench.

Galaxy Tab S4, il processore è Snapdragon 835 con 4 GB di RAM

galaxy tab S4

Sul sito è infatti possibile visualizzare alcuni dei punteggi ottenuti dal tablet. Galaxy Tab S4 registra un punteggio single-core di 1895, mentre il punteggio multi-core è 6362.

Se paragonato a quanto ottenuto dall’iPad Pro 10.5, che aveva raggiunto un punteggio multi-core di 9290, il Galaxy Tab S4 non lascia esattamente a bocca aperta. E presumibile che il nuovo tablet di Samsung non sia ancora ottimizzato: con tutta probabilità riceverà punteggi migliori al momento del lancio.

Le specifiche tecniche trapelate in precedenza sono state confermate dall’elenco comparso su Geekbench. Il Galaxy Tab S4 sarà equipaggiato con un processore Qualcomm Snapdragon 835 (già visto in molti telefoni “top di gamma” del 2017), abbinato a 4GB di RAM.

Il tablet avrà un display da 10,5 pollici con una risoluzione di 1600 x 2560, ed è probabile che abbia anche 64 GB di spazio di archiviazione, una fotocamera posteriore da 12 megapixel e una fotocamera frontale da 7 megapixel.

Al momento non ci sono ancora indizi sulla data di lancio del prossimo tablet del colosso sudcoreano. Il Galaxy Tab S3 è stato rivelato nell’aprile 2017: dato che si è già a maggio inoltrato potrebbe essere necessario attendere l’IFA 2018 per la presentazione ufficiale del nuovo dispositivo.

Il Samsung Galaxy Tab S3 è il miglior tablet Android fino ad oggi, caratterizzato da uno schermo HDR-ready, quattro “speaker” dalla grande potenza e una S Pen aggiornata inclusa nella confezione. Anche per questo, l’attesa nei confronti del Galaxy Tab S4 è molto alta: i primi punteggi comparsi su Geekbench hanno destato qualche preoccupazione, ma conoscendo la qualità di Samsung c’è da stare tranquilli.