Samsung sembra finalmente intenzionata a mettere ordine nei suoi tablet e regalare anche ai Galaxy Tab un ruolo di prim’ordine. Fino ad ora infatti questa gamma di dispositivi ha rappresentato solo la fascia media dei dispositivi e non è stata in grado di rivaleggiare a pieni titoli con gli iPad o altri tablet Top gamma Android, ma adesso è tutta un’altra storia con il Samsung Galaxy Tab S..

Samsung Galaxy Tab S: una nuova era per i tablet di Samsung

Samsung Galaxy Tab S

Questa volta, infatti, sembra voler dare anche ai Galaxy Tab prestazioni al Top grazie al nuovissimo Samsung Galaxy Tab S nelle due versioni da 10.5″ e 8.4″, dimensioni un po’ insolite effettivamente, sono stati aggiunti 0,4 pollici alle dimensioni abituali, il rapporto dello schermo sarà un 16:10.

Il display sembra essere proprio una delle cose più belle, parliamo di una risoluzione qHD 2560×1600 con tecnologia Super Amoled e il vantaggio di quest’ultima è di non avere bisogno di retroilluminazione, quindi avremo un’ottima densità di pixel anche ad alta luminosità ma con scarso dispendio energetico.

Passando alle caratteristiche tecniche i due tablet saranno di sponibili in due versioni: una con Cpu Exynos 5 octa-core e Gpu Mali-T628 oppure Snapdragon 800 con Adreno 330 (quest’ultima configurazione dovrebbe essere più prestante). Entrambi avranno 3 GB di Ram, una fotocamera da 8 mpx posteriore e una anteriore da 2,1. Diversa la batteria e le dimensioni: la versione 10,5″ in 6,6 mm di spessore integra una batteria da 7900 mAh con un peso complessivo di 467 g, mentre nell’altra versione del Samsung Galaxy Tab S il peso sarà di soli 294 g, stesso spessore, ma batteria da 4900 mAh. L’autonomia sarà simile per entrambi visto che la versione più grande dovrà mantenere un display più grande ottenendo quindi risultati vicini.

Questa nuova stirpe sembra voler rivaleggiare con i Surface di Microsoft, in quanto saranno disponibili molti accessori similari (tastiere, mouse, ecc..), e con l’iPad Air e l’Xperia Tablet Z2 in quanto a peso e dimensioni (davvero ridotte).

Già da domani (1 luglio) saranno lanciati sul mercato al prezzo di € 399 per il Samsung Galaxy Tab S 8,4″ e € 499 per la versione 10,5″ (entrambe wi-fi only).

Ma ha realmente senso questa mossa (porre i Galaxy Tab allo stesso livello della serie Note)? Fino ad ora infatti i Samsung Galaxy Tab hanno egregiamente rappresentato la fascia media dei tablet Android, mentre è spettato alla serie Note posizionarsi al Top della gamma. Se adesso entrambi i modelli avranno simili configurazioni, e quindi anche prezzi così elevati, si può giustificare la presentazione di entrambi sul mercato con, come unica differenza, la presenza di un pennino e relative funzioni? Di certo questo non sarà l’ultimo Galaxy Tab visto che adesso, così come fa con gli smartphone, potrà procedere con S2, S3.. Vediamo cosa saprà dimostrare questo Samsung Galaxy Tab S..