AndroidNewsSmartphone

Samsung Galaxy S21 potrebbe arrivare con un nuovo sensore di impronte digitali in-display

samsung sensore

Come sanno bene gli appassionati di prodotti Samsung, il Galaxy S10, il Galaxy S20 e il Galaxy Note 20 sono smartphone dotati dello stesso sensore di impronte digitali a ultrasuoni. Tuttavia, stando alle ultime indiscrezioni, sembra proprio che nei telefoni del prossimo anno vedremo qualcosa di diverso. Ice Universe, noto “leaker” sempre molto informato sui fatti che riguardano Samsung, afferma infatti che il prossimo Galaxy S21 – che verrà annunciato ufficialmente il 14 gennaio, ndr – presenterà una nuova versione del lettore di impronte digitali in-display.

samsung sensore

Ice Universe osserva che l’area del modulo delle impronte digitali del Galaxy S20 è di 36 mm². Al contrario, il Galaxy S21 avrà probabilmente uno scanner di impronte digitali da 64 mm², che lo renderebbe 1,77 volte più grande. Il leaker afferma inoltre che la prossima generazione del modulo di impronte digitali ad ultrasuoni è due volte più veloce di quella attuale: basterà quindi un semplice tocco per sbloccare il telefono.

Il Galaxy S10 e S10 Plus sono stati i primi smartphone a utilizzare la tecnologia 3D Sonic Sensor di Qualcomm. L’auspicio del gigante di Seul era che questo sensore potesse davvero essere più veloce e più sicuro dei sensori ottici di impronte digitali. Tuttavia, le cose non sono andate esattamente così. Il Galaxy S10 e il Note 10 sono stati addirittura inseriti nella “lista nera” da alcune app bancarie dopo che è emerso che chiunque poteva sbloccarli utilizzando proteggi schermo in gel flessibili.

Fortunatamente, in un secondo momento Samsung è riuscita a risolvere il problema tramite un aggiornamento software. Ma la gravità della “falla” aveva alimentato delle voci che volevano la società sudcoreana sul punto di abbandonare la tecnologia a ultrasuoni. Le ultime indiscrezioni suggeriscono invece che Samsung abbia scelto un’altra strada, ovvero quella dell’abbandono della tecnologia delle impronte digitali di Qualcomm.

Samsung, infatti, non sembra voler utilizzare la nuova tecnologia di lettura delle impronte digitali 3D Sonic Max che offre un’area di rilevamento 17 volte più grande (20 mm x 30 mm) rispetto alla tecnologia attuale.

 


Fonte Phone Arena

Potrebbero interessarti
AppleiPadNews

L'iPad di decima generazione arriva a settembre? Novità sul design

AccessoriAccessoriAndroidAppleConsigli per gli acquisti

Migliori smartwatch: guida all’acquisto per il 2022

AppleiPadNews

Interruzioni di corrente in Cina, a rischio i nuovi iPad? I timori di Apple

News

5 Cose che devi sapere prima di comprare Bluetti B230 e B300