Mancano due mesi, o poco più, alla presentazione del Samsung Galaxy Note 9: i rumors a riguardo circolano già con insistenza, oggi arriva anche un nuovo benchmark che mette in evidenza le prestazioni dell’Exynos 9810 accompagnato da 6 GB di RAM. Ma c’è tanto altro in programma…

samsung galaxy note 9

Sembra ormai certo che l’azienda coreana abbia deciso di anticipare di circa un mese le tempistiche su presentazione e lancio sul mercato di Samsung Galaxy Note 9. Il futuro top di gamma sarà svelato a fine luglio per poi essere commercializzato durante la seconda metà di agosto. In netto anticipo, quindi, sui tre iPhone previsti a settembre e sulla gamma Mate 10 di Huawei probabilmente in arrivo a fine ottobre.

Oggi, su GeekBench, è comparso un benchmark di Samsung Galaxy Note 9 con risultati decisamente più interessanti di un altro test di cui vi rendemmo conto un paio di settimane fa in questo articolo. A differenza della volta scorsa, il Note 9 esaminato ha a bordo un Exynos 9810, lo stesso SoC vantato dai recenti Galaxy S9 e S9 Plus.

Il processore è accompagnato da 6 GB di memoria RAM mentre spicca la versione 8.1 di Android Oreo (speriamo che almeno l’aggiornamento ad Android P sia più celere di quanto accaduto sul Note 8). I punteggi ottenuti: 2737 in single-core, 9064 in multi-core, stavolta in linea con le previsioni.

Ma quali saranno le altre novità di Samsung Galaxy Note 9? L’ipotesi del sensore per le impronte digitali integrato sotto il display sembra definitivamente scartata, dettaglio che ridurrebbe la capacità della batteria (inizialmente pronosticata sui 4.000 mAh): dovremmo essere comunque nell’ordine dei 3.800 mAh, tanta roba per la gamma Galaxy.

Detto della presenza (scontata) di una doppia fotocamera posteriore, c’è grande curiosità soprattutto per Bixby 2.0, la nuova versione dell’assistente virtuale. Si parla di una capacità di linguaggio più “naturale”, senza dimenticare l’auto-regolazione nei toni da usare a seconda dell’ambiente circostante. Più in concreto, durante una recente conferenza Samsung ha delineato i cinque punti fondamentali di Bixby 2.0: sempre presente, in ascolto costante, utile, sicura e con l’utente al centro di tutto.

Novità attese anche sulla S-Pen di Samsung Galaxy Note 9: l’immancabile accessorio potrebbe integrare un microfono da utilizzare anche durante le chiamate.