L’attesa per il Galaxy Note 9 cresce sempre più, e non potrebbe essere altrimenti. Il nuovo prodotto di Samsung, infatti, sarà senz’altro uno dei telefoni più importanti di questo 2018. Come riportato dal famoso sito olandese LetsGoDigital, Samsung ha certificato due versioni del Galaxy Note 9 con CMIIT (il Ministero cinese dell’Industria e dell’Information Technology).

Galaxy Note 9, probabile il sensore integrato nel display

galaxy note 9

L’elenco non fornisce molti dettagli ma rivela i numeri di modello, che saranno “SM-N9600” e “SM-N9608”. Questo sta a significare che Samsung sta lavorando a due versioni del dispositivo, una con un processore Qualcomm Snapdragon 845 e un’altra equipaggiata invece con un chip Exynos 9810. E’ probabile che il primo venga dedicato al mercato statunitense, mentre il secondo a quello europeo (e quindi anche a quello italiano).

Del nuovo device del colosso sudcoreano si è già detto molto. Nelle ultime settimane sono stati molti i “leak” che hanno riguardato il prodotto, che sarà il primo smartphone del mercato di massa con un sensore di impronte digitali integrato nel display.

Inoltre, il Galaxy Note 9 dovrebbe avere la più grande batteria per smartphone che Samsung abbia mai inserito in uno dei suoi smartphone “top di gamma”: 4000 mAh che vanno a garantire un’autonomia davvero notevole. Una scelta che andrebbe a rappresentare una vera e propria svolta per il gigante sudcoreano.

Infine, Samsung porterà la doppia fotocamera posteriore già intravista sul Galaxy S9 al Galaxy Note 9. Per quanto riguarda gli altri dettagli, il dispositivo sarà dotato anche di un display AMOLED da 6,4 pollici. Il Galaxy Note 9 arriverà probabilmente verso la metà di agosto.