AndroidNewsSmartphone

Samsung continua a lavorare alla fotocamera da 600 MP. Un obiettivo ambizioso, ma complicato

samsung sensore fotocamera

Il piano di Samsung di sviluppare un sensore per fotocamera per smartphone da 600 MP potrebbe finalmente essere realizzato. All’inizio dell’anno, il vicepresidente esecutivo della divisione sensori di Samsung, Yongin Park, ha scritto un editoriale, esprimendo il desiderio dell’azienda di creare un sensore che possa andare oltre l’occhio umano, che si dice abbia una risoluzione di circa 576 megapixel.

samsung sensore fotocamera

Tuttavia, come ha spiegato lo stesso Park nel suo articolo, aumentare il numero di megapixel non è così facile come potrebbe sembrare. Riempire troppi pixel su un sensore richiederebbe un aumento delle dimensioni e ridurre le dimensioni dei singoli pixel renderebbe le immagini opache.

Il sensore da 600 MP su cui Samsung sembra stia lavorando presenta pixel da 0,8 µm ed è grande 1 / 0,57 “. Appare evidente come ci sia ancora molto lavoro da fare, perché questo particolare sensore occuperebbe il 12% dell’area di uno smartphone e si tradurrebbe anche in un aumento di dimensione di circa 22 mm.

Per capirci meglio, basti pensare che il Galaxy Note 20 ha uno spessore di 8,3 mm, pertanto è fin troppo ovvio che una protuberanza della fotocamera da 22 mm sarebbe a dir poco fuori luogo. Dopotutto, un numero di megapixel più elevato non garantisce necessariamente immagini migliori, che è probabilmente il motivo per cui Apple e Google non si danno battaglia su questo fronte.

Il gigante sudcoreano aveva precedentemente affermato che i sensori a risoluzione più elevata potrebbero avere applicazioni al di fuori della fotografia per smartphone, come il rilevamento di malattie potenzialmente letali e il miglioramento del controllo di qualità in settori come l’agricoltura.

Per quanto riguarda i contenuti per gli utenti medi, un sensore da 600 MP dovrebbe essere in grado di riprendere video 4K e 8K con maggiore versatilità di zoom. Secondo quanto riferito, Samsung utilizzerà nuovamente la fidata tecnologia di binning dei pixel ISOCELL per assicurarsi che l’urto della fotocamera non diventi troppo grande.

Se Samsung riducesse ulteriormente le dimensioni dei pixel nessuno resterebbe troppo sorpreso, poiché la società con sede a Seul è stata la prima a introdurre sensori con pixel da 0,7μm nel 2019, fino a quel momento un risultato ritenuto praticamente impossibile dai suoi concorrenti.

Ma quanto ci vorrà per vedere un sensore da 600 MP su uno smartphone? Molto probabilmente non si tratta di tempistiche brevi, anche perchè bisognerà prima “passare” per i sensori da 150 MP e 250 MP. Per ora, dovremo accontentarci della fotocamera da 108 MP, che a quanto pare sarà presente anche sul prossimo top di gamma di Samsung, il Galaxy S21, in arrivo a gennaio.


Fonte Phone Arena

Potrebbero interessarti
AndroidRecensioniSmartphone

Nothing Phone (1) 1 mese dopo: la recensione dopo l’hype

AndroidGuideGuidePC

Come collegare il tuo smartphone Android con un PC Windows 11

Consigli per gli acquistiNews

9 oggetti fondamentali per sopravvivere a un'apocalisse zombie  

AndroidNewsSmartphone

Galaxy S23 Ultra, la batteria resta da 5.000 mAh (ma il chip è il top)