Recensione completa Maze Alpha X
Recensione completa Maze Alpha X

Il settore degli smartphone cinesi è molto ampio e variegato e si possono trovare tantissimi modelli, da quelli più economici e di scarsa qualità, a veri e propri gioielli tecnologici che uniscono caratteristiche tecniche di qualità ad un prezzo decisamente accettabile e sostenibile, a differenza di altri top di marca più blasonati.

In questa recensione vogliamo conoscere e analizzare il Maze Alpha X, uno smartphone piuttosto elegante, acquistabile su Amazon a poco più di 250€. Scopriamo se il prezzo corrisponde alle caratteristiche offerte da questo device e se è uno smartphone sul quale orientare la nostra attenzione.

Confezione, contenuto ed unboxing

Recensione Maze Alpha X: unboxing
Recensione Maze Alpha X: unboxing

La confezione del Maze Alpha X è estremamente affascinante e suggestiva, complice anche il nome molto evocativo di questo smartphone. Troviamo infatti una scatola di forma quadrata (e non la solita rettangolare piuttosto striminzita), di colore nero dove nella parte centrale campeggia una grande X. Per aprire la confezione è sufficiente prendere la linguetta posta sul lato della scatola interna e far scorrere verso l’esterno. Ci ritroveremo davanti lo smartphone, avvolto in una bustina di plastica, e nell’altra metà della scatola la presa di corrente per collegare il cavo di ricarica, il cavo di ricarica USB Type-C, la guida rapida per utilizzare lo smartphone, la garanzia, una pellicola in vetro temperato per proteggere il display e la classica chiavetta per aprire lo slot dove inserire la scheda SIM e la microSD. Tutto sommato un buon assortimento, anche se niente di eccezionale e particolarmente nuovo, inserito in una confezione sobria ma allo stesso tempo molto elegante.

Design e costruzione

Recensione Maze Alpha X: design
Recensione Maze Alpha X: design

Il design del Maze Alpha X, disponibile in tre differenti colorazioni (Nero – Argento – Blu), sembra riprendere quello dello Xiaomi Mi Mix, ed è piuttosto semplice e caratterizzato da un effetto lucido della scocca posteriore, realizzata in metallo opaco laccato, che dona effetti eleganti muovendolo verso la luce. Il resto della scocca dello smartphone è realizzata in vetro e policarbonato. Ciò che però desta subito attenzione è il peso e la difficoltà di tenerlo agevolmente in mano. Scorrendo la scheda tecnica del device scopriamo infatti che pesa 209g ed ha le dimensioni di 74.6mm x 156.4mm x 8.1mm; nonostante sia meno spesso del predecessore (il Maze Alpha) è comunque piuttosto scomodo il suo controllo. Nonostante questo dato bisogna riconoscere che la presa in mano del Maze Alpha X è ottima e il display grande può essere gestito tramite la funzione per il controllo con una sola mano che, tramite gesture, riduce la dimensione dello schermo.

Recensione Maze Alpha X: vetro posteriore
Recensione Maze Alpha X: vetro posteriore

Un aspetto curioso, e per certi aspetti buffo, è la presenza della fotocamera anteriore nella parte bassa del dispositivo. Nella parte superiore, infatti, sono presenti tutti i led e i sensori; questo significa che per scattare selfie e fotografie con questa fotocamera bisogna ruotare lo smartphone. Magari qualche appassionato di fotografia riuscirà anche ad apprezzare la prospettiva, ma è sicuramente una novità piuttosto strana.

Infine troviamo anche il lettore per il riconoscimento delle impronte digitali, il connettore audio da 3.5mm e quello USB Type-C sulla parte bassa del profilo dello smartphone. La parte posteriore, in vetro con Gorilla Glass 4, è molto pulita e sono presenti solamente il sensore della fotocamera e il flash LED al suo fianco.

Hardware

Recensione Maze Alpha X: hardware
Recensione Maze Alpha X: hardware

Dal punto di vista hardware troviamo una componentistica tipica degli smartphone di fascia media, di cui il Maze Alpha X fa pienamente parte. Quindi troviamo un processore Mediatek Helio P25, con GPU ARM Mali-T880 MP”, 6GB di RAM e 64GB di memoria interna (espandibile tramite microSD). Esiste anche una versione che offre 128GB di memoria. Il miglioramento e il potenziamento portato rispetto al Maze Alpha, permette a questo smartphone di funzionare egregiamente, in maniera rapida e pulita, senza alcun tipo di difficoltà. Tali prestazioni ottimali sono state riscontrate anche nei test effettuati sui giochi (anche quelli più esigenti) e il risultato è stato sempre impeccabile.

Per quel che riguarda la connettività troviamo il Bluetooth 4.1, il WiFi 802.11 a/b/g/n/ac, l’LTE, il GPS (Glonass e BeiDou) e il sensore per il riconoscimento delle impronte digitali integrato nel tasto Home. Il Maze Alpha X è uno smartphone potenzialmente dualSIM ma per poter utilizzare la seconda SIM è necessario sacrificare la scheda microSD, come avviene in quasi tutti gli smartphone.

Display

Recensione Maze Alpha X: display
Recensione Maze Alpha X: display

Lo schermo del Maze Alpha X è un IPS FullHD da 6”, con cornici Tri-Beezless molto sottili e un vetro 2.5D con Gorilla Glass 5. La luminosità è decisamente alta e, nonostante il display rifletta la luce solare, riesce a mantenere un’ottima leggibilità anche all’aperto.

Software

Recensione Maze Alpha X: software
Recensione Maze Alpha X: software

Il sistema operativo del Maze Alpha X è Android 7 con tutte le app di Google preinstallate. Sono inoltre presenti anche dei comandi aggiuntivi per la gestione di alcune funzioni principali dello smartphone, come l’acquisizione di uno screenshot e la sua modifica o il silenziare una chiamata in entrate capovolgendo lo smartphone. L’aspetto interessante, sulla scia di Android Stock, è l’assenza di tante app e personalizzazioni che si rivelano spesso inutili se non per creare doppioni di applicazioni e servizi che raramente gli utenti utilizzano, in quanto orientati verso altri sistemi più blasonati ed efficienti. Questa scelta permette al Maze Alpha X di essere uno smartphone comodo, veloce ed eccezionale nel suo utilizzo quotidiano.

Fotocamera

Recensione Maze Alpha X: fotocamera
Recensione Maze Alpha X: fotocamera

La fotocamera frontale, posta nella parte bassa della scocca, è da 8MP (con sensore Sony IMX219), mentre quella posteriore è da 13MP (con sensore Sony IMX258). I test mostrano come le foto sono di qualità sufficientemente alta, ma con una precisazione: solo le foto scattate da vicino hanno una resa importante, altrimenti le altre mostrano sfocature troppo significative per poterle ignorare. Il comparto fotografico è forse quello più carente di tutta la scheda tecnica del Maze Alpha X e il posizionamento della fotocamera anteriore conferma un lavoro non svolto in maniera sufficiente. Nella versione da 128GB dello smartphone troviamo una fotocamera anteriore da 16MP (con sensore Omnivision OV16880).

Batteria ed autonomia

Sul Maze Alpha X troviamo una batteria da 3900mAh che svolge il suo compito in maniera tranquilla, senza infamia e senza lode, per dirla in maniera letteraria. Con un utilizzo normale e non troppo intensivo si arriva abbondantemente a fine giornata e per completare la ricarica occorrono quasi due ore e mezza.

Prezzo

Su Amazon il Maze Alpha X è in vendita a poco più di 250€ nella versione da 128GB, mentre quella da 64GB costa una cinquantina di euro in meno.

Conclusione e giudizio finale sul Maze Alpha X

Recensione Maze Alpha X: giudizio finale
Recensione Maze Alpha X: giudizio finale

Fondamentalmente sono più i vantaggi degli svantaggi che abbiamo riscontrato in questa recensione del Maze Alpha X. Tra le note dolenti dobbiamo assolutamente segnalare l’assenza del sensore NFC e della ricarica wireless, ma soprattutto il posizionamento incredibile della fotocamera frontale e il peso del dispositivo.

I punti di forza, invece, sono relativi alla qualità e alla grandezza del display, al design pulito e affascinante, ma soprattutto alle ottime prestazioni hardware, unite a quelle software del sistema operativo. Senza troppi fronzoli, quindi, il Maze Alpha X svolge egregiamente il suo lavoro. È uno smartphone affidabile e che garantisce una resa ottimale.

Lascia qualche perplessità sul comparto fotografico, ma per il resto è un modello che non ha nulla da invidiare a quelli di pari categoria. Qualora decideste di acquistarlo l’unico consiglio è quello di munirvi anche di una cover, non essendo prevista all’interno della confezione.

Galleria fotografica