Pixel XL, bug in fase di ricarica con Oreo 8.1: Google rassicura gli utenti

google pixel bug
Seguici su Google News

Alcuni possessori di Google Pixel XL hanno segnalato nelle ultime settimane che i loro dispositivi sono affetti da un bug in fase di ricarica. Il primo portale a riportare il problema è stato Android Police. Apparentemente causato dall'aggiornamento ad Android 8.1 Oreo, questo bug fa sì che il telefono si assoggetti a stati di carica potenzialmente pericolosi.

Un bug fa sovraccaricare Pixel XL: per Google "non c'è pericolo"

google pixel bug

Per farla breve, ciò che sta accadendo è che il Pixel XL, in alcune circostanze, tenterà di assorbire fino al 40% in più di corrente dal caricatore di quanto non consenta il caricabatterie. Sulla maggior parte dei caricabatterie, come quello ufficiale fornito da Google o qualsiasi altro caricabatterie compatibile con USB-C PD, il wattaggio corretto causa l'interruzione della ricarica ogni qual volta si verifica un sovraccarico di energia.

L'utilizzo di un caricabatterie con protezione da sovracorrente può rivelarsi un problema, poiché, dopo 3 o 4 cicli, il telefono si carica semplicemente a una velocità inferiore. Tuttavia, se un caricatore non ha questa protezione, il Pixel che tenta di attingere questa potenza in più può arrivare a danneggiare il telefono. Fino a quando Google non risolverà definitivamente questo bug, è consigliabile attenersi al caricatore USB-C fornito con il telefono.

Gli utenti hanno iniziato a segnalare questo problema a gennaio di quest'anno. Per fortuna, non sembra che il bug abbia interessato tutti i dispositivi Pixel XL. Nel frattempo, il responsabile della sicurezza e della conformità tecniche per Google Consumer Hardware, John McNulty, ha annunciato un'implementazione nelle prossime settimane che andrà a risolvere il fastidioso problema. McNulty ha voluto anche tranquillizzare gli utenti: "I test effettuati dai nostri tecnici della sicurezza - afferma il responsabile - hanno inoltre confermato che un'eventuale sovracorrente momentanea del tipo descritto, anche in condizioni d'uso normali, non costituirebbe un pericolo per la sicurezza".

Seguici su Telegram per ricevere le migliori offerte tech

Chi siamo?

OutOfBit è un progetto nato nel Maggio 2013 da un’idea di Vittorio Tiso e Khaled Hechmi. Il progetto nasce per creare un sito di blogging che sappia differenziarsi ed appagare il lettore al fine di renderlo parte fondamentale del blog stesso.
Entra nello staff
COPYRIGHT © 2021 OUTOFBIT P.IVA 04140830243, TUTTI I DIRITTI RISERVATI.
crossmenu linkedin facebook pinterest youtube rss twitter instagram facebook-blank rss-blank linkedin-blank pinterest youtube twitter instagram