Programmazione per Mac in pillole

Come è noto le applicazioni per iPhone (e non solo) si basano sul framework COCOA TOUCH per gestire ogni interazione fra l’utente e il dispositivo, tutto ciò mediante l’utilizzo del linguaggio di programmazione OBJECTIVE C (di cui si serve anche XCODE), per questo è importante conoscere la sintassi di base di tale linguaggio.

Vediamo dunque qualche esempio di sintassi di OBJECTIVE C:

Sintassi per dichiarare una variabile di istanza (che rappresenta lo stato interno di ogni oggetto):

[snippet id=”2305″]

Per definire una variabile puntatore si aggiunge davanti al nome un asterisco (*).

Dichiarazioni metodi di istanza:

– (double) calcolaVelocità(double spazio, int secondi);

Fra una proprietà e l’altra è possibile scrivere parole arbitrarie per specificare di cosa si tratta nella proprietà che segue.

A differenza di altri linguaggi, Objective C non utilizza il punto, per la chiamata ad un metodo, ma offre questa sintassi:

[oggetto metodo].

Per ciò che concerne l’interfaccia, inizia sempre con la keywords @interface seguita dal nome della classe, i due punti e il nome della classe di base, da cui l’oggetto deriva, per poi proseguire con le parentesi graffe in cui si definiscono le variabili di istanza, di cui parlavamo prima, per poi chiudere con l’altra parola chiave @end.