Android

OUKITEL A29 novo smartwatch proveninte dal mondo asiatico

Oukitel-A29-1-640x330

La casa produttrice asiatica OUKITEL  ha creato un nuovo smartwatch che prende il nome di Oukitel A29, successore del precedente A28.

Il design del nuovo smartwatch non stravolge i canoni rispettati dalla maggior parte degli altri dispositivi, infatti l’orologio è rotondo, protetto da vetro zaffiro, che supporta anche micro SIM per effettuare chiamate in 2G. Il display ha risoluzione 240 x 206 pixel, mentre il corpo è in acciaio ed il cinturino in vera pelle.

Oukitel A29 un nuovo interessante smartwatch in arrivo

A prima vista potrebbe essere facilmente confuso come un normale orologio da polso, ma all’interno è munito di SoC MediaTek MTK2502C, con 64 MB di RAM e 128 MB di memoria interna, mentre l’accoppiamento con lo smartphone è garantito dalBluetooth LE. La batteria è in linea con la concorrenza: 320 mAh, per 150 ore di standby, 4 ore di conversazione e con un tempo di ricarica da zero pari a 2 ore

OUKITEL A29 è compatibile sia con sistemi operativi IOS che Android, ed ha funzioni molto importanti per chi lo voglia adoperare durante l’attività fisica, infatti una delle sue funzioni è quella di monitorare il battito cardiacocontapassi, monitor del sonno, notifiche di inattività, e sincronizza appuntamenti, messaggi, contatti, Facebook ed altro col telefono accoppiato, del quale è anche in grado di controllare la riproduzione musicale e lo scatto di fotografie da remoto.

Attualmente no si hanno notizie che riguardano il prezzo di vendita, ma di certo avrà un prezzo competitivo come del resto tutti gli altri smartwatch prodotti dalla cina.

 

Potrebbero interessarti
AndroidNewsSmartphone

Galaxy S22 Ultra arriva in una collezione limitata (con il Galaxy Watch 4)

AndroidNewsSmartphone

Chrome OS 103, Chromebook e smartphone Android collaborano meglio

AndroidNewsSmartphone

ISOCELL HP3, Samsung svela il nuovo sensore da 200 MP: tutti i dettagli

AndroidNewsSmartphone

Dimensity 9000+ è ufficiale: MediaTek lancia la sfida a Qualcomm