Con tutte le preoccupazioni recenti inerenti alla privacy e alle informazioni che condividiamo con le aziende che da anni offrono tutti i tipi di servizi apparentemente gratuiti in rete, sempre più persone decidono di cercare alternative che offrono servizi come la crittografia, la privacy, la proprietà dei nostri dati e uno spazio in cui non dobbiamo guardare ovunque la pubblicità.

E’ per questo che nasce OpenMailBox, un progetto semplice e basato sull’idea che non dobbiamo fidarci delle grandi aziende della Silicon Valley. OpenMailBox sostiene di offrire un servizio di posta senza pretese, libera e di qualità, illimitato e senza pubblicità, accessibile per chiunque sia preoccupato per la protezione dei propri dati online.

OpenMailBox utilizza solo software libero e offre tutto il necessario per avere una casella di posta privata. Non si dispone di decine di gigabyte di storage ma offre privacy ed è privo di messaggi indesiderati da chi brama per le vostre informazioni private. Tra l’elenco delle funzionalità offerte dal servizio abbiamo:

POP e IMAP.
Anti-spam e sistema anti-virus.
250 MB di spazio di archiviazione che può essere espansa a richiesta, si possono anche integrarsi con ownCloud, e utilizzare il proprio cloud privato.
Connessione sicura con tutti i servizi che abbiamo.
Cipher tramite SSL / TLS e protocolli STARTTLS.
E-mail @ openmailbox.org e opmbx.org
La dimensione massima di 500 MB allegati.
Il supporto per il protocollo XMPP.
Sono esclusi i record IP dei clienti.
Un altro servizio molto utile è OpenTrashBox, il quale fornisce un indirizzo e-mail usa e getta ideale per i siti dove ci si registra per chiedere solo informazioni e poi basta.

OpenMailBox sopravvive grazie alle donazioni degli utenti, le quali servono per coprire il costo annuo dei server, domini, certificati SSL, il progettista di interfacce e per mantenere il proprio status di organizzazione no-profit.