In seguito al recente lancio di OnePlus 7 e OnePlus 7 Pro, la società del CEO Pete Lau si è impegnato a rilasciare aggiornamenti software che vanno a correggere i vari bug che si presentano ogni qual volta viene implementata una nuova versione. Mentre alcuni di questi vengono inviati direttamente a OxygenOS, le modifiche più sperimentali vengono invece inviate a HydrogenOS, che è a tutti gli effetti la versione cinese di OxygenOS.

oneplus 7 pro

Anche HydrogenOS ha un canale beta per i suoi utenti, dando loro accesso anticipato alle ultime funzionalità, con il rischio che le build non siano completamente stabili. È un programma beta abbastanza standard. Una di queste funzionalità è una nuova gesture che consente di tornare indietro scorrendo da un lato dello schermo, menzionato da JelleZon nei forum OnePlus.

La funzionalità, che è effettivamente inclusa nella beta di Android Q anche in iOS, sarà una gradita aggiunta a OxygenOS. OnePlus 7 Pro è il più grande telefono della casa di Shenzhen: con il suo imponente display da 6,67 pollici, in alcuni casi la navigazione a schermo intero può risultare leggermente complicata, specie per coloro che hanno le mani un pò più piccole. Ecco perchè le “gesture” rapide rivestono un’importanza enorme.

Bisognerà capire cosa accadrà alla funzione appena introdotta una volta che verrà implementato Android Q – la prossima versione del robottino verde, ndr – che include questo tipo di gesture come impostazione predefinita. Se consideriamo che stando ai piani di Google il rilascio di Android Q dovrebbe avvenire entro la fine dell’estate (o al massimo entro settembre, ndr) la nuova funzione potrebbe avere davvero vita breve.

OnePlus 7 Pro è un ottimo telefono, alimentato con un processore Qualcomm Snapdragon 855, abbinato ad una GPU Adreno 640, 6 GB di RAM e 256 GB di memoria interna. Il telefono dell’azienda cinese è anche equipaggiato con una batteria da 4000 mAh, che garantisce un’elevata autonomia.

LEAVE A REPLY

Lascia un commento
Inserisci il tuo nome