E’ davvero tempo di aggiornamenti per OnePlus 7 Pro, uno dei telefoni lanciati di recente dall’azienda del CEO Pete Lau. Dopo aver ottenuto la terza beta di Android Q, il dispositivo sta infatti ricevendo proprio in queste ore un altro aggiornamento che sembra introdurre una serie di miglioramenti che riguardano la fotocamera.

oneplus 7 Pro

Dopo aver ricevuto un sacco di lamentele da parte degli utenti proprio in merito al comparto foto, questo aggiornamento risolve i problemi di saturazione del colore e di rumore HDR (e altro ancora). Ma non è tutto: l’aggiornamento di OxygenOS 9.5.7 appena rilasciato da OnePlus introduce anche una soluzione per il problema “Ghost Touch” o “Phantom Touch” che ha afflitto molti dei primi utenti. L’aggiornamento è in fase di distribuzione tramite OTA: come riportato anche sul forum dell’azienda si tratta di un’implementazione graduale, che aumenterà la sua estensione nel corso dei prossimi giorni (sempre se non emergeranno bug particolarmente critici, ndr).

È possibile verificare manualmente la disponibilità dell’ultimo aggiornamento OxygenOS su OnePlus 7 Pro recandosi su Impostazioni e in seguito su Aggiornamento sistema. Il peso del nuovo update rilasciato dalla casa di Shenzhen è di 127 MB.

Come evidenziato nel changelog delle modifiche, l’aggiornamento OxygenOS 9.5.7 offre migliori prestazioni di contrasto e colore nella fotocamera, una maggiore uniformità del bilanciamento del bianco della configurazione della tripla fotocamera posteriore e una maggiore precisione e stabilità della messa a fuoco automatica.

Inoltre, con questo aggiornamento sembra risolto il problema riguardante il rumore nella scena HDR, e anche il contrasto e la saturazione del colore nella modalità ultra-wide è stato migliorato.

Oltre ai miglioramenti che riguardano la fotocamera, OnePlus 7 Pro ottimizza il doppio “touch” per la riattivazione, risolve i problemi con il display ambientale, migliora la qualità audio per le chiamate vocali da app di terze parti e migliora la sensibilità al tocco per lo schermo. Pare anche che l’aggiornamento porti una correzione per il problema Phantom Touch o Ghost Touch: gli utenti avevano segnalato che il touchscreen si attivava senza alcun tocco.

LEAVE A REPLY

Lascia un commento
Inserisci il tuo nome