AndroidNewsSmartphone

OnePlus 7 e OnePlus 7 Pro ricevono la OxygenOS Open Beta 4 con molte novità

oneplus 7 oxygenOS open beta 4

Le build OxygenOS Open Beta 4 per OnePlus 7 e OnePlus 7 Pro sono ufficialmente disponibili. Gli utenti, che fanno già parte del programma Open Beta, riceveranno un aggiornamento tramite OTA che porterà con sè una serie di correzioni di bug e anche un’utile app OnePlus Switch, che consentirà di trasferire facilmente i dati di iPhone tramite iCloud. Il nuovo aggiornamento OxygenOS Open Beta 4 aggiunge anche il canale meteo come fonte per avere sempre a disposizione dati meteorologici molto precisi.

oneplus 7 oxygenOS open beta 4

Gli utenti di OnePlus 7 Pro stanno ricevendo l’aggiornamento OxygenOS Open Beta 4 già da ora, mentre i possessori di OnePlus 7 lo riceveranno a partire dalla prossima settimana. Stando a quanto emerso nel changelog delle modifiche, l’aggiornamento ha risolto il problema di “flashing” dello schermo durante la registrazione di un’impronta digitale e anche un altro malfunzionamento che andava a causare la disattivazione del suono accidentale nei sistemi di navigazione con connessione Bluetooth.

Inoltre, è stato risolto un problema che comportava la comparsa di una schermata bianca o nera con alcune app. L’aggiornamento migliora la stabilità del sistema dei due telefoni OnePlus e risolve anche altri altri problemi noti alla società di Shenzhen.

L’aggiornamento Open Beta 4 per OnePlus 7 Pro e OnePlus 7 aggiunge anche la funzione “Alza per abbassare la suoneria” in Suoni e vibrazione per le chiamate in arrivo e consente l’aggiunta di numeri sconosciuti ai contatti. L’update, inoltre, espande anche l’area della tastiera per evitare tocchi errati e ottimizza la funzione di ordinamento dei messaggi tramite il codice di verifica. Infine, l’aggiornamento garantisce anche un’ottimizzazione dell’interfaccia utente dell’app Calcolatrice. 

Tutti gli utenti della build Open Beta dovrebbero ricevere presto una notifica del nuovo aggiornamento, che ha un peso di 119 MB. Questi aggiornamenti sono generalmente pieni di bug: nel caso l’utente non sia abituato a testare build, il consiglio è sempre quello di non procedere all’aggiornamento o comunque di prestare molta attenzione.

Potrebbero interessarti
AndroidNewsSmartphone

Galaxy S22 Ultra arriva in una collezione limitata (con il Galaxy Watch 4)

AndroidNewsSmartphone

Chrome OS 103, Chromebook e smartphone Android collaborano meglio

AndroidNewsSmartphone

ISOCELL HP3, Samsung svela il nuovo sensore da 200 MP: tutti i dettagli

AppleNews

Apple lancia la Beta 2 di iOS 16: tutti i miglioramenti