Le vendite di OnePlus 6 procedono davvero a gonfie vele. Il telefono ha infatti superato l’obiettivo di un milione di unità vendute a livello globale a soli 22 giorni dal suo lancio avvenuto il mese scorso. Grazie a questo record, l’ultimo modello è diventato lo smartphone OnePlus più venduto sin dalla nascita del marchio, avvenuta nel dicembre 2013.

oneplus 6

L’azienda con sede a Shenzhen ha già venduto in precedenza un milione di unità di OnePlus 5 e OnePlus 5T, ma erano passati tre mesi dal lancio ufficiale. OnePlus ha già espresso grande soddisfazione per il raggiungimento di questa cifra straordinaria e ha annunciato una serie di offerte che cominceranno nella giornata di oggi e dureranno per i prossimi 12 giorni.

Per chi volesse rinfrescarsi la memoria con le specifiche tecniche, è opportuno evidenziare come OnePlus 6 sia a tutti gli effetti uno smartphone di fascia alta, in grado di competere con colossi come l’iPhone 8 e l’iPhone X di Apple, nonché i Samsung Galaxy S9 e LG G7 ThinQ.

Lo smartphone dual-SIM (Nano) ha come sistema operativo Android 8.1 Oreo basato su OxygenOS 5.1, aggiornabile ad Android P, e presenta un display AMOLED full-HD (1080×2280) da 6,28 pollici con rapporto 19:9. Il dispositivo è alimentato da un processore Snapdragon 845, abbinato ad un massimo di 8 GB di RAM e 256 GB di memoria integrata. Il telefono è inoltre dotato di una doppia configurazione della fotocamera posteriore con un sensore primario da 16 megapixel e un sensore secondario da 20 megapixel, mentre sul lato frontale è posizionato un sensore da 16 megapixel che supporta anche lo sblocco tramite riconoscimento facciale. Inoltre, OnePlus 6 ha anche una batteria da 3300mAh (che garantisce una buona autonomia) con ricarica rapida Dash Charge (5V 4A).

Nonostante tutto questo mix hardware di alto livello, OnePlus 6 ha un prezzo di partenza di 529 dollari negli USA (circa 450 euro), che è un prezzo più basso rispetto ai top di gamma della concorrenza.