Ci sono novità molto importanti per tutti i possessori di smartphone “top di gamma” presentati da OnePlus nel 2018. Questi telefoni stanno infatti ricevendo da poche ore le ultime build OxygenOS open beta, anche se il changelog non appare “entusiasmante” come quelle delle ultime versioni.

oneplus 6 6T

Le uniche Open Beta degne di nota sembrano essere (rispettivamente) la 21 e la 13 per OnePlus 6 e OnePlus 6T, che vanno ad aggiungere tre nuove funzionalità su entrambi i dispositivi e vanno anche a correggere alcuni bug.

La prima novità è la capacità di controllare il framerate di registrazione dei video dallo screen recorder integrato, una funzionalità che è stata portata su OnePlus 7 Pro grazie alla open beta 19/11.

Lo Screen Recorder di OnePlus 7 Pro non ha ancora la possibilità di cambiare l’FPS prima di registrare lo schermo, ma probabilmente otterrà questa funzionalità in una futura versione stabile di OxygenOS. La seconda novità riguarda l’app Meteo, ed è la possibilità di riorganizzare o eliminare le carte meteo per più città. Infine, l’utente può ora modificare le risposte rapide nell’app Telefono incorporata.

Come accennato, nel changelog delle modifiche viene anche segnalato un miglioramento a livello di sistema, con la risoluzione di bug “generali” e miglioramenti dal punto di vista della stabilità e delle prestazioni di entrambi i dispositivi della casa di Shenzhen.

oxygenOS oneplus 6

Tutti gli utenti di OnePlus 6 e 6T che hanno già installato la versione beta precedente, possono procedere al download semplicemente recandosi in Impostazioni> Sistema> Aggiornamento del sistema> Aggiornamento locale. Se l’utente ha provveduto a modificare l’immagine di avvio, ad esempio per installare TWRP o Magisk, dovrà procedere al “flashing” dell’intero OTA.

Le Open Beta per OnePlus 6 e 6T possono essere scaricate ai link che si trovano in fondo a questo articolo pubblicato dall’ormai celebre (ed efficientissimo) forum di sviluppatori XDA.

LEAVE A REPLY

Lascia un commento
Inserisci il tuo nome