AccessoriAndroidNews

One UI Watch, Samsung presenta la nuova esperienza smartwatch

samsung one ui watch

Quasi due mesi dopo che Samsung e Google hanno annunciato la loro piattaforma Wear, pensata e realizzata appositamente per gli smartwatch, l’azienda sudcoreana ha annunciato One UI Watch, l’esperienza software personalizzata che verrà utilizzata su tutti i futuri modelli di Galaxy Watch.

samsung one ui watch

I Galaxy Watch e i telefoni Samsung Galaxy si collegheranno perfettamente

L’interfaccia One UI Watch ha come obiettivo primario quello di riuscire connettere meglio l’esperienza software che Samsung mette a disposizione su smartphone e smartwatch, aprendo l’accesso ad una gamma ancora maggiore di app e semplificando le attività.

Un esempio è l’approccio di Samsung al download di app. Con One UI Watch, le app compatibili con il Galaxy Watch verranno aggiunte automaticamente al dispositivo non appena un utente completerà il download dell’app principale sul proprio smartphone.

Le modifiche software come l’esperienza di “clock” unificata su smartphone Galaxy e Galaxy Watch sono fondamentali per l’aggiornamento Wear-backed e dimostrano l’attenzione ai dettagli di Samsung. Se gli utenti hanno impostato l’app Orologio del telefono in modo che mostri l’ora di Londra e Los Angeles, tali ore verranno visualizzate automaticamente ogni volta che viene aperta l’applicazione sul proprio dispositivo indossabile che funziona con One UI Watch.

Un’altra funzionalità abilitata dal prossimo software di Samsung è il supporto di sincronizzazione per il blocco dei contatti. In altre parole, se procediamo al blocco di una chiamata o di un messaggio sul nostro Watch, il contatto verrà automaticamente bloccato anche sul telefono.

Da un punto di vista prettamente “visivo”, One UI Watch è progettato per essere il più familiare possibile: la novità di Samsung mantiene molti degli elementi visivi utilizzati dal normale software One UI.

Con One UI Watch aumenta l’accessibilità alle app

Sebbene il sistema operativo Tizen di Samsung abbia funzionato bene nel corso degli anni, gli utenti si sono spesso lamentati per la mancanza di app di terze parti disponibili sulla piattaforma.

La piattaforma combinata di Google e Samsung risolve questo problema, grazie all’introduzione del supporto del Play Store. Sarà quindi possibile utilizzare app come Spotify o YouTube Music, ma anche Strava o Adidas Running, Calm o Sleep Cycle e persino Google Maps.

samsung one ui watch app

Oltre alle app, il colosso sudcoreano spera che gli sviluppatori possano realizzare moltissimi nuovi quadranti per One UI Watch, anche grazie all’introduzione di uno strumento di progettazione del quadrante, migliorato rispetto al passato, in modo tale da rendere la creazione più agevole.

Se ciò non bastasse, Samsung ha ribadito che i prossimi smartwatch che funzioneranno con One UI Watch potranno contare su un aumento della durata della batteria e su un miglioramento delle prestazioni.

One UI Watch, quando arriva?

Sia One UI Watch che la nuova piattaforma software Wear unificata “debutteranno all’evento Unpacked entro la fine dell’estate” sul nuovo Galaxy Watch. Quale sarà? Tutti gli indizi portano al Galaxy Watch 4, già trapelato di recente sul web.

La cattiva notizia per coloro che sono già in possesso di dispositivi Galaxy Watch è che Samsung non porterà l’aggiornamento ai modelli basati su Tizen. Tuttavia, il gigante di Seul ha promesso di offrire almeno tre anni di supporto software Tizen.

Pertanto, gli utenti che vogliono disporre di One UI Watch e accedere quindi al Play Store di Google dovranno necessariamente acquistare uno dei prossimi modelli Galaxy Watch di Samsung, che dovrebbero essere messi in vendita alla fine di questo trimestre.


Fonte Phone Arena

Potrebbero interessarti
AndroidNewsTablet

Nokia lancerà il tablet T20 il 6 ottobre (e forse anche uno smartphone)

AndroidNewsSmartphone

Google dovrebbe presentare ufficialmente i Pixel 6 il 19 ottobre

AppleNews

iOS 15, è il grande giorno: Apple svela le ultime novità

AndroidNewsSmartphone

Un bug ha colpito diversi smartphone Samsung: di cosa si tratta?