Nonostante il calo delle vendite nel comparto PC Nvidia continua a offrire prestazioni finanziarie invidiabili. L’azienda punta su mobile, con i prodotti Tegra 4 e Tegra 4i, oltre che sull’ambito professionale con le schede Tesla e Quadro.

Nvidia ha chiuso il primo trimestre fiscale 2014 con un fatturato di 954,7 milioni, in calo del 13,7 percento rispetto agli 1,11 miliardi di dollari dello stesso periodo dell’anno passato. L’utile netto è stato pari a 77,9 milioni, in crescita del 29% sui 60,4 milioni di un anno fa. Le spese operative sono aumentate dell’11,6% a 435,8 milioni, mentre il margine lordo è salito del 4,2% toccando il 54,3%.

La casa di Santa Clara ha intenzione di restituire nel corso dell’anno fiscale otre 1 miliardo di dollari agli azionisti, sotto forma di riacquisto delle azioni e pagamento dei dividendi trimestrali. “Il successo delle GPU Kepler all’interno e fuori dal settore PC ci ha permesso di avere un altro trimestre con margini record”, ha dichiarato Jen-Hsun Huag, presidente e amministratore delegato di Nvidia.

“Kepler sta catturando quote di mercato tra i giocatori, rafforzando i segmenti workstation e supercomputing, e creerà nuove opportunità di crescita per i nostri server grafici GRID. Con i dispositivi Tegra 4 e la certificazione di Tegra 4i in corso, ci stiamo attrezzando per tornare a crescere nella seconda metà dell’anno”, ha aggiunto l’AD.

Huag ha anche affermato che i primi prodotti mobile Tegra 4 saranno annunciati in questo trimestre, e ha espresso la propria predilezione per i dispositivi portatili. “Un grande tablet è chiaramente meglio di un PC a basso costo. […] Android è davvero dirompente”. Si tratta, chiaramente, di un parere interessato.

Q1 FY’13 Q4 FY’13 Q1 FY’14
Fatturato $924.9 milioni $1,106.9 milioni $954.7 milioni
Utile netto $60.4 milioni $174.0 milioni $77.9 milioni
Margine lordo 50.1% 52.9% 54.3%

Per il secondo trimestre Nvidia si aspetta un fatturato di 975 milioni (con un margine di errore del 2 percento) e un margine lordo di 54,3%. Le spese operative dovrebbero essere pari a 448 milioni. Nel secondo trimestre fiscale dell’anno passato l’azienda aveva fatto segnare un fatturato di 924 milioni di dollari e un utile netto di 60 milioni di dollari. Il margine lordo fu pari al 50,1 percento, mentre le spese operative raggiunsero i 390,5 milioni di dollari.

 

Via