Note 3 è il nuovo prodotto che Samsung ha presentato all’ IFA 2013, vediamo quali miglioramenti può vantare rispetto al suo predecessore, il Note 2.Galaxy-Note-3-vs-Note-22

[adsensetom]

Samsung ha annunciato un nuovo Phablet all’IFA 2013, che si è svolta il 4 Settembre; Andiamo a vedere insieme quali miglioramenti ha apportato la casa coreana rispetto al Note 2 e soprattutto cerchiamo di capire se conviene per un possessore di Note 2, passare al nuovo Smartphone della serie Note.

Note 3 VS Note 2: Design

Il Samsung Galaxy Note III è stato disegnato con cornici più sottili e con bordi più arrotondati, che migliorano la maneggiabilità e il grip rispetto al predecessore. La copertura posteriore, rispetto a quella del Note II, è stata fabbricata in similpelle, e quindi Samsung ha abbandonato il materiale plastico usato nei recenti modelli Galaxy. Bisogna inoltre aggiungere che la copertura posteriore è cucita in tre diversi colori, con un look che, secondo Samsung, durerà più nel tempo.Samsung-Galaxy-Note-3

Note 3 VS Note 2: Display

Il Galaxy Note 3 vanta uno straordinario display Super Amoled HD, con risoluzione 1920 x 1080 p, da 5,7 pollici (con una densità di pixel di 386 ppi), mentre il Galaxy Note 2 presenta un display Super Amoled, 1270 x 720 p, da 5,5 pollici (con una densità di pixel pari a 267 ppi). Tutti i numeri in campo display sono stati aumentati, il che significa che tutto ciò che visualizzeremo sarà più colorato e dettagliato.samsung-galaxy-note-3-03_t.jpg.pagespeed.ce_.90-NuYfRAo

Note 3 VS Note 2: Processore 

Il Galaxy Note III potrà essere acquistato in due varianti, che variano a seconda del mercato. Uno equipaggiato con un processore quad-core Qualcomm Snapdragon 800 con clock di memoria pari a 2.3 GHz e con 3GB di Ram; l’altro, invece, sarà alimentato da un processore octa core ( che secondo alcune indiscrezioni sarà proprio l’Exynos 5 Octa). Il nuovo terminale di casa Samsung sarà disponibile nelle versioni 32 e 64 GB, con uno slot di memoria espandibile fino a 64 GB.  Il suo predecessore ha un processore quad-core Exynos 4412 con clock di memoria da 1,6 GHz, ed è disponibile nelle versioni 16, 32 e 64 GB. Non ci sono dubbi sul fatto che il Note 3 sia una bestia, che corre senza intoppi e più velocemente del Note 2.

Note 3 VS Note 2: Fotocamera e Batteria

Il Galaxy Note 3 presenta una fotocamera posteriore da 13 MP con Flash Led, che registra video in 4K. Comparata con la fotocamera posteriore del Note 2, da 8 MP, quella del Note III è migliore in tutti gli ambiti e soprattutto nelle riprese a bassa illuminazione. Parlando di capacità della batteria, il Note 3 presenta una 3200 mAh removibile, con un piccolo miglioramento rispetto alla 3100 mAh del Note 2. In realtà, data la taglia molto simile delle due batterie, quella del nuovo Phablet di casa Samsung non migliora eccessivamente.

Tirando le somme, i miglioramenti che si percepiscono nel Note 3 sono molto evidenti; la nostra risposta alla domanda: “Conviene passare da Note II a Note III” è chiara: dipende dalle proprie necessità. Se sei un amante degli smartphone e miri ad avere un device sempre più potente, non è male avere uno smartphone con queste specifiche. Ma se pensi che le specifiche del Note 2 siano sufficenti per te, tieniti stretto il tuo Note.

Vi ringraziamo per la lettura dell’articolo e vi proponiamo una tabella di comparazione tra i due device.Galaxy-Note-3-vs-Galaxy-Note-2

Via