Siamo solamente a fine settembre ma possiamo affermare che il 2017 è stato l’anno d’oro di Nintendo e le novità non sono ancora finite.

nintendo - 2017 anno d oro

È da inizio anno, più precisamente da marzo, che Nintendo non sbaglia un colpo. Il lancio di Nintendo Switch è stato un trionfo e tutte le mosse successive della casa Giapponese si sono dimostrate essere un successo.

I primi movimenti in positivo li abbiamo visti verso la fine dello scorso anno con il lancio di NES Mini, trovate qui la nostra recensione. Poi è arrivato sul mercato degli smartphone Super Mario, un run game semplicemente ottimo e che ha riscosso un successo enorme su iOS ed Android. È poi arrivato il 2017 e le cose sono andate sempre meglio. Nintendo ha lanciato Switch, che abbiamo felicemente recensito qualche mese fa, a marzo. La console ha ottenuto fin da subito un ottimo successo, le vendite sono andate bene e tutti hanno dimenticato il fallimento di Nintendo Wii U. Nel corso dell’anno le vendite di Nintendo Swtich hanno iniziato a volare grazie ai consensi di recensori ed utenti che sembrano preferirla a colossi del calibro di Playstation 4 e Xbox One.

L’innovativa console ibrida in grado di unire la classicità di una console da salotto alla portabilità di un GameBoy ha riscosso il suo massimo successo, e lo riscuote ancora, grazie all’ultimo capitolo della saga di Zelda, parliamo del già leggendario The Legend of Zelda: Breath of the Wild: un gioco acclamato da pubblico e critica e già nominato uno dei capolavori, se non il vero Capolavoro, dell’ultimo decennio videoludico. Accanto al leggendario Zelda si sono posizionati altri capolavori di Nintendo come Mario Kart 8 Deluxe, Splatoon 2, Arms e Mario + Rabbids.

Il 2017 non è ancora finito e, mentre sugli scaffali arriva il già annunciato successo di Super Nintendo Mini, ci prepariamo all’arrivo di altri pezzi da 90 su Switch. Prima di Natel vedremo arrivare sulla console Nintendo Metroid: Samus Returns e Super Mario Odyssey. Due titoli in grado di muovere critica ed utenti: il primo segnerà il ritorno sulle nostre TV di Samus Aran, il secondo si preannuncia come il Mario più innovativo degli ultimi anni.

Come ha fatto Nintendo a rilanciarsi?

Nintendo personaggi storici

Nintendo nel corso degli ultimi anni ha commesso vari errori. Dopo l’enorme successo di Wii, Nintendo ha sbagliato la rotta con il prodotto successivo. La console Wii U è stata un vero e proprio fallimento, nonostante alcuni titoli molto validi. Per capire il fallimento basti pensare che le vendite di Wii U sono state circa un decimo rispetto a quelle delle rivoluzionaria Wii. Da questo Nintendo ha imparato molto. Come un vecchio saggio che ha imparato dai proprio errori la grande N è poi riuscita a sfornare una console, che nonostante qualche problema, si sta dimostrando vincente. Nintendo Switch sta vendendo alla grande ed è diventata la console di Nintendo con il più alto ritmo di vendite di sempre. Per dare qualche dato parliamo di 5 milioni di console vendute nel solo mese di marzo, periodo durante il quale la console risultava oltretutto davvero introvabile.

La strategia di vendita di Nintendo ha previsto un numero limitato di prodotti in modo da far aumentare ancora di più l’hype ed attirare ancora di più l’attenzione su Switch. Il cambio di marcia si è notato anche sotto il comparto del marketing, si sono viste massicce campagne pubblicitarie dedicate ad una console ibrida, unica nel suo genere.

L’idea, e il progetto, di rendere le console difficilmente reperibili non ha riguardato solamente Switch, lo stesso problema lo stiamo vivendo in questi giorni con SNES Mini e lo abbiamo visto lo scorso anno con la tiratura limitata di NES Classic Mini.

Cosa sarà della fine del 2017 e del 2018 di Nintendo?

Le premesse per fine anno sono ottime e ci aspettiamo a giorni l’arrivo sugli scaffali di Metroid: Samus Returns e Mario Odissey. Due titoli che sapranno attirare altre attenzioni su Switch e che ne incrementeranno sicuramente le vendite nel periodo natalizio. Inizieranno, oltretutto, ad arrivare titoli sviluppati da terzi parti, su tutti vale la pena di nominare: LA Noire, The Elder Scrolls V: Skyrim, e poi Yoshi, Kirby, Pokémon, Metroid Prime, Doom e Xenoblade Chronicles 2. Ah, non dimentichiamoci dell’arrivo di Pokemon Sole e Luna per Nintendo 3DS. Tutti questi arrivi non faranno altro che decretare il 2017 come un anno d’oro per Nintendo, un colosso che sembrava in caduta ma che si è saputo rialzare con vigore. Ora vai e corri grande N.

 

Personalmente non vedo l’ora che tutti questi titoli siano disponibili per poter passare in tranquillità le serate sul divano in compagnia della mia Nintendo Switch, dei Nintendo Classic Mini: Super Nintendo Entertainment System e, spero presto, di Super Mario Odyssey.