Non solo iPhone X: anche i futuri iPad Pro dovrebbero essere privi di TouchID. Apple potrebbe confermare di puntare con decisione al FaceID e togliere il tasto Home fisico anche sui suoi tablet. La rivoluzione è appena cominciata e potrebbero essere in tanti a seguirla.

ipad pro face id

Potrebbe essere la tendenza dei prossimi anni nel mercato degli smartphone: Apple ha rinunciato (forse definitivamente) al TouchID per far spazio a un riconoscimento facciale più “evoluto”. Ne abbiamo parlato in diverse occasioni anche su OutOfBit, senza nascondere i rischi a cui va incontro Cupertino se iPhone X dovesse fallire da questo punto di vista. 

Apple, comunque, non sembra eccessivamente preoccupata ed è certa che i suoi utenti si abitueranno presto alla novità. Ne è convinto Ming-Chi Kuo di KGI Securities che nel suo ultimo report suggerisce un’interessante indiscrezione in vista del prossimo anno. La presenza del FaceID, con contemporanea scomparsa del TouchID, potrebbe essere una feature anche dei prossimi iPad Pro. Ciò significa che anche sui tablet potrebbe scomparire il tasto Home fisico, a vantaggio di un display borderless che sarebbe di certo un’ulteriore spinta per la prossima generazione di tablet. Nota a margine: la novità potrebbe inizialmente essere prerogativa solo del modello Pro da 10.5 pollici quello che, tra l’altro, quest’anno ha goduto di un ottimo successo grazie alla presenza del chip A10X, artefice di un importante salto di qualità dal punto di vista delle prestazioni.

Kuo ha poi confermato quanto già sottolineò un paio di settimane fa. I primi Android che avvicineranno il grado di efficienza dell’attuale FaceID di Apple arriveranno solo nel 2019. Samsung, in compenso, proverà a piazzare il sensore di impronte digitali sotto al display col Galaxy Note 9, non riuscendo a lanciare la novità sul Galaxy S9, previsto come l’S8 nella finestra tra fine marzo e metà aprile del prossimo anno. Una novità che, però, potrebbe risultare obsoleta ancor prima di arrivare sul mercato.

Guida ai regali di Natale 2017 - banner - outofbit .