Spiare un cellulare, ecco cosa ci sembra davvero difficile quando siamo genitori e quanto di i nostri ragazzi non hanno nessuna intenzione di raccontarci tutto quello che sta succedendo nella loro vita. Ci sentiamo frustrati, ci sentiamo inutili, pensiamo di non avere più una vita tranquilla, non riusciamo a capire cosa stia accadendo nella vita dei nostri ragazzini che si sentono solo grandi e non sanno quanti pericoli stanno vivendo in quel particolare momento della loro esistenza. D’altronde la tecnologia è così: se da una parte ci dà la possibilità di avere tutto a portata di mano, di poter chiamare al telefono nostro figlio quando vogliamo, mandare messaggi quando e dove vogliamo, dall’altro c’è un mondo intero nella mani di un bambino o di poco più di un bambino e noi non sappiamo assolutamente cosa fare.

recensione mspy app

Un bambino potrebbe accedere a siti porno, ricevere immagini porno, inviarne, far parte di gruppi pericolosi o razzisti, conoscere persone poco raccomandabili, partecipare a delle challenge su Whatsapp. Questa delle challenge è un mondo nuovo, un mondo che neppure i genitori conoscono, un mondo in cui c’è un bambino, solo, che riceve messaggi in cui gli viene ordinato di fare qualcosa, pena l’esclusione dal gioco e dalla cerchia di amici.

Dobbiamo essere molto consapevoli delle fragilità dei nostri bambini che sono facilmente manovrabili, che sono facilmente vittime di persone più grandi o di coetanei più scafati.
Allora cosa potremmo fare per essere sempre aggiornati su ciò che accade nella vita dei nostri bambin, come possiamo spiare? Ci vorrebbe, appunto, un software per spiare il cellulare, un programmi per spiare cellulari, come quello di cui vi parleremo, che sia in grado di controllare, in tempo reale e a distanza quello che succede nella vita di nostro figlio.

Mspy, app per spiare cellulare

funzionalità mspy

Per controllare un cellulare c’è bisogno di un software spia cellulari come mSpy, questo è quello di cui vogliamo parlarvi, che è una bellissima novità in grado di cambiare la nostra vita e quella dei nostri figli così riottosi nel dare delle indicazioni. In pratica stiamo parlando di un’app che si può provare gratuitamente per una settimana nella versione pro e questa app va registrata a proprio nome e poi inserita tra le varie app sul cellulare di nostro figlio o di chi vogliamo. A quel punto noi abbiamo libero accesso, anche a distanza, a tutto quello che capita nel telefono del ragazzo. Possiamo controllare e spiare:

  • chiamate in entrata e in uscita
  • cambio di sim
  • registro sms, mms
  • mail in entrata e in uscita
  • foto
  • video
  • messaggistica su Messenger, Whatsapp e altre social app
  • bacheca di Facebook
  • cronologia dei siti
  • blocco dei siti o di app pericolose
  • posizione gps

Quindi siamo in grado di accedere, nella versione Pro a pagamento, a tutti questi servizi e controllare proprio tutto quello che accade sul telefono di nostro figlio. Anche la sua posizione, che è molto interessante se pensiamo che nostro figlio ci stia dicendo qualche bugia rispetto alle sue frequentazioni o se perdiamo o ci viene rubato il cellulare.

compatibilità mspy

La cosa, credo, che sia più interessante da prendere in considerazione è, certamente, la possibilità di poter controllare e spiare tutto questo dalla lavagna sul proprio pc o sul proprio cellulare, quindi senza avere il bisogno fisico di dover stare nello stesso posto con il proprio figlio. Questo tipo di lavoro può essere fatto infatti anche quando si è lontani e rientra in quelle che sono le nostre priorità da genitori. Nessuno ci dice quanto possa essere stancante, quanto possa essere antipatico o fuorviante avere a che fare con dei ragazzini adolescenti che ci sfuggono come anguille. Noi vogliamo solo un po’ di tranquillità, anche se non c’è nulla che ci renda tranquilli, soprattutto con un computer tra le mani.

Non dobbiamo mai pensare che la nostra vita possa essere considerata una passeggiata, specie se abbiamo a che fare con dei ragazzi ma non c’è giorno in cui non facciamo del nostro meglio per i nostri figli, anche e soprattutto in questi casi in cui abbiamo dei ragazzi che non hanno voglia di parlare con noi. Un’app può cambiarci la vita, può essere in grado di migliorare il nostro rapporto con i figli e può riportare una serenità familiare che si può perdere in un attimo.

LEAVE A REPLY

Lascia un commento
Inserisci il tuo nome