Generalmente, gli smartphone delle aziende principali passano attraverso una serie di fasi prima che un nuovo aggiornamento venga considerato “stabile” e quindi distribuito al pubblico. Spesso abbiamo fatto riferimento ai beta test privati ​​di OnePlus oppure ai test beta pubblici di Google. Ognuno ha i suoi pro e i suoi contro, e alcune aziende hanno persino più canali (come OnePlus, con tracce beta chiuse e aperte).

moto G6

Motorola effettua invece dei “soak test” (che sono essenzialmente test beta privati ​​dove ci si iscrive e si spera di essere selezionati) in Brasile: grazie a ciò, nelle ultime ore una beta di prova di Android Pie per il Motorola Moto G6 è trapelata online.

Questa beta è stata scoperta sui server Motorola ed è stata replicata da uno dei membri del celebre forum XDA, che ha come nickname “aaryan1596”: grazie al suo lavoro, chiunque può installare manualmente l’aggiornamento beta di Android Pie per il Motorola Moto G6.

Come consuetudine, ci sono alcuni requisiti che devono essere soddisfatti prima di poter procedere con questo aggiornamento. Ad esempio, l’utente deve assicurarsi che il proprio dispositivo sia sul firmware Android Oreo OPSS27.82-87-3, altrimenti l’OTA non effettuerà il “flashing”. Una volta accertato ciò, basta seguire il resto della guida che aaryan1596 ha predisposto e successivamente eseguire questo test beta di Android Pie sul proprio dispositivo.

Il poster originale afferma che il suo dispositivo funziona regolarmente con questo aggiornamento installato e altri hanno concordato che anche se si tratta di una versione beta, l’aggiornamento può essere già considerato più veloce rispetto alla precedente installazione basata su Android Oreo.

Ma le novità per l’azienda di proprietà di Lenovo non finiscono qui. L’ultimissima indiscrezione riferisce che anche il Moto G6 Plus è ad un passo dall’aggiornamento ufficiale ad Android 9 Pie, anche in questo caso per merito del “soak test” in Brasile.

LEAVE A REPLY

Lascia un commento
Inserisci il tuo nome