La lista dei produttori di smartphone con fotocamere da 48 megapixel si allarga sempre più. Meizu ha infatti annunciato da poche ore un nuovo telefono: si tratta del Note 9, che è stato lanciato nel mercato cinese.

meizu note 9

Meizu Note 9 è dotato di una doppia fotocamera sul retro, che ospita un sensore da 48 megapixel con obiettivo f / 1,7 e un sensore secondario da 5 megapixel. Tra le altre caratteristiche tecniche, questo telefono – che è caratterizzato anche di un “notch” in stile waterdrop – è dotato di uno schermo da 6,2 pollici, fino a 6 GB di RAM e un sensore di impronte digitali posizionato sul retro.

Il telefono sarà in competizione con il Redmi Note 7 e altri telefoni realizzati con un sensore da 48 MP sul retro. Al momento, l’azienda non ha fornito dettagli su un eventuale lancio globale del Meizu Note 9, anche se la probabilità sembra alta.

Secondo Meizu, il Note 9 arriverà in tre varianti di colore: Magic Black, Starry Blue e White. Il modello da 4GB + 64GB del telefono sarà commercializzato a 1.398 Yuan (circa 184 euro), mentre le versioni da 4GB + 128GB e 6GB + 64GB del telefono saranno vendute a 1.598 Yuan (circa 210 euro). Le vendite del nuovo device inizieranno l’11 marzo.

Meizu Note 9 funziona con il sistema operativo Flyme 7.2 basato su Android 9 Pie ed è alimentato con un processore Qualcomm Snapdragon 675. Il telefono è dotato di uno schermo full-HD da 6,2 pollici (1080×2244 pixel) con rapporto 18,7: 9, oltre a 4 GB / 6 GB di RAM e 64 GB / 128 GB di spazio di archiviazione integrato. Il dispositivo è inoltre equipaggiato con una batteria da 4.000 mAh con supporto di ricarica rapida da 18W.

Per un Meizu che arriva, ce n’è un altro che “non s’ha da fare”. Si tratta del Meizu Zero, dopo che la campagna di crowdfunding si è rivelata un autentico flop. L’obiettivo dei 100.000 dollari è stato mancato di molto: la raccolta fondi si è fermata a circa 46.000 dollari, e probabilmente il motivo principale è dettato dai prezzi troppo alti.

LEAVE A REPLY

Lascia un commento
Inserisci il tuo nome