Durante una recente intervista al Time, Mark Zuckerberg, CEO di Facebook, ha descritto la politica di marketing adottata da Tim Cook “ridicola“, e ha criticato i prezzi dei prodotti firmati Apple, giudicandoli come “troppo cari“.

Mark-Zuckerberg

In particolare, Mark Zuckerberg si riferiva ai commenti di Tim Cook che ha fatto nel mese di Settembre, circa l’approccio di Apple sulla sicurezza e la privacy.

Mark Zuckerberg critica i prezzi di Apple

Ecco quanto affermato da Tim Cook:

Alcuni anni fa, gli utenti dei servizi Internet hanno iniziato a rendersi conto che quando un servizio online è gratuito, non si è più “clienti”, ma “prodotto”.

Con queste parole, Cook ha lanciato una frecciatina indirettamente a Google, che da anni si presenta come un motore di ricerca gratuito che tuttavia vende ciò che cerchiamo a terzi. Questa frase, può essere utilizzata anche per Facebook: un social network gratuito, ma che comunque necessita di monetizzare attraverso i propri iscritti.

Ecco la risposta di Mark Zuckerberg:

E’ frustrante che molte persone cercano sempre di equiparare un modello di impresa basato sulla pubblicità con qualcosa caratterizzato dal disaccordo con i clienti. Credo che sia il concetto più ridicolo. Pensate che il fatto di pagare Apple vi faccia essere in linea con loro? Se così fosse, allora renderebbero i loro prezzi molto più economici!

Attraverso queste parole, Mark Zuckerberg ribatte le parole di Tim Cook, aggiungendo inoltre che vorrebbe che Apple rendesse i propri prodotti accessibili a tutti gli utenti.

Via

2 COMMENTI

  1. Questo giro anche se detto in toni molto critici il Tim ha solo detto la verità.
    Ma di contro, fin che c’è, potrebbe anche spiegare perché conservano tutti i dati che ogni dispositivo Apple tiene salvato e catalogato!

    In poche parole è la storia del bus che da del cornuto all’asilo!

LEAVE A REPLY

Lascia un commento
Inserisci il tuo nome