Obiettivo di questa guida è quello di spiegarvi come inviare file pesanti, fino a 5 GB, tramite Mail AirDrop su iOS 9.2 da iPhone e da iPad. Premettiamo che la procedura è davvero intuitiva. L’unica cosa a cui occorre prestare massima attenzione è il consumo dati.

Mail AirDrop su iOS 9.2 come inviare allegati di grosse dimensioni da iPhone e iPad

Il funzionamento di Mail AirDrop è semplicissimo: se il servizio di posta elettronica non è in grado di supportare file di grosse dimensioni, il sistema “si accorge” che il messaggio non può viaggiare in modalità “allegato”. Perciò, il documento viene caricato su iCloud e non incide in alcun modo sullo spazio disponibile.

Come può il destinatario scaricare il file? Un messaggio includerà il relativo link.

La vera novità di Mail AirDrop introdotta da Apple

Apple, si sa, è un’azienda portatrice di innovazione. Se la suddetta funzione, fino a poco tempo fa, era appannaggio solo di Mac, da poco tempo è presente anche su iPhone e su iPad.

Come inviare allegati di grosse dimensioni da iPhone e iPad tramite Mail AirDrop su iOS 9.2?

Premettiamo che per l’abilitazione di Mail AirDrop sul sistema operativo mobile è l’invio di un file (immagini, filmati o altri documenti) di peso superiore ai 20 MB.

Mail Drop su iOS 9.2

A seguito dell’allegamento del file, occorre, come di solito, digitare l’indirizzo di posta elettronica del destinatario e cliccare sul tasto “Invia”. Ma, in questa occasione, visualizzerete sul display del vostro iDevice l’immagine che vedete di sopra.

Mail, infatti, riconosce di default l’allegato pesante e vi chiederà se intendete inviare il file in maniera tradizionale o mediante Mail AirDrop. Nella nostra procedura, ci interessa la seconda opzione. Perciò, sceglietela e nel momento in cui cliccherete sul tasto di invio, il file risulterà caricato su iCloud e resterà memorizzato per 30 giorni. Come già detto, il destinatario riceverà un link da cui avviare il download.

Naturalmente, l’operazione per il destinatario è fattibile anche se non ha un iPhone, un iPad, un Mac o un account iCloud. L’importante è che clicchi sul link entro i 30 giorni dalla ricezione del messaggio e che porti a termine il download dell’allegato sul dispositivo.

L’unico svantaggio di questa procedura relativa all’invio di allegati di grosse dimensioni da iPhone e iPad mediante Mail AirDrop su iOS 9.2 è che quando si è collegati alla rete dati, il consumo può risultare eccessivo nei confronti del proprio tariffario. Abilitare la voce “Limita Mail Drop con dati cellulare”, purtroppo, non sortisce l’effetto sperato.