AppleMacNews

MacBook Pro M2, SSD più lenti rispetto al MacBook Pro M1

apple macbook pro M2

Dopo il lancio del nuovo MacBook Pro da 13 pollici di Apple con il chip M2 è venuto fuori un aspetto che probabilmente farà storcere un po’ il naso ai fan della Mela, specialmente a coloro che hanno deciso di acquistare questo nuovo prodotto.

Il modello base con 256 GB di spazio di archiviazione sembra avere infatti una velocità di lettura/scrittura SSD decisamente più bassa rispetto al modello equivalente della generazione precedente.

Un dettaglio che è stato svelato da alcuni canali YouTube come Max Tech e Created Tech, che hanno testato il modello da 256 GB con l’app Disk Speed ​​Test di Blackmagic e hanno scoperto che la velocità di lettura e scrittura dell’SSD è di circa 1.450 MB/s, ovvero circa il 50% in meno di lettura e circa il 30% in meno di scrittura rispetto al MacBook Pro da 13 pollici con il chip M1 e 256 GB di spazio di archiviazione.

Vadim Yuryev di Max Tech ha svelato nel dettaglio i risultati dell’app Disk Speed ​​Test, evidenziando che il MacBook Pro da 13 pollici (M1/256 GB) ha una velocità di lettura di 2.900 mentre il MacBook Pro da 13 pollici (M2/256 GB) ha una velocità di lettura di 1.446. Il MacBook Pro da 13 pollici (M1/256 GB) ha una velocità di scrittura di 2.215, mentre il MacBook Pro da 13 pollici (M2/256 GB) si ferma a 1.463.

macbook pro M2

Yuryev ha inoltre smontato il nuovo MacBook Pro da 13 pollici e ha scoperto che il modello da 256 GB è dotato di un solo chip di memoria flash NAND, mentre il modello precedente ha due chip NAND da 128 GB ciascuno. Molto probabilmente è proprio questa differenza la causa dell’SSD più lento, dato che la presenza di più chip NAND favorisce velocità più elevate in parallelo.

Va tuttavia sottolineato che solo il modello base MacBook Pro da 13 pollici con chip M2 sembra avere un SSD più lento. Come notato nei forum MacRumors, Aaron Zollo ha eseguito l’app Disk Speed ​​Test sul modello da 512 GB e le velocità di lettura/scrittura dell’SSD erano simili a tutti i modelli M1: quasi sicuramente il modello da 512 GB rimane dotato di due chip di memoria flash da 256 GB. Chiaramente, per ottenere queste velocità è necessario puntare sulla variante più costosa.

Una velocità SSD non così elevata rischia di influire su attività comuni, come il trasferimento di file su un’unità esterna. Inoltre, anche le prestazioni complessive possono subire un leggero calo poiché i Mac utilizzano temporaneamente lo spazio SSD come memoria virtuale quando la RAM fisica è completamente utilizzata. Pertanto, il consiglio per gli utenti è di puntare sul modello di MacBook Pro da 13 pollici con almeno 512 GB di spazio di archiviazione, oppure di attendere l’arrivo del nuovo MacBook Air, previsto per il prossimo mese di luglio.


Fonte MacRumors

Potrebbero interessarti
AppleGuide

Cosa fare quando le ventole del Mac sono rumorose

AppleMac

Cosa fare se la batteria del MacBook non si ricarica

Consigli per gli acquistiNews

9 oggetti fondamentali per sopravvivere a un'apocalisse zombie  

AndroidNewsSmartphone

Galaxy S23 Ultra, la batteria resta da 5.000 mAh (ma il chip è il top)