Stando a quanto rivelato in un articolo online, il prossimo iPhone di Apple, l’iPhone 11, supporterà la ricarica wireless inversa, il che significa che gli utenti saranno in grado di ricaricare le custodie Apple Watch e AirPods sul nuovo telefono, senza la necessità di un cavo.

iphone 11

Inoltre, l’articolo afferma anche che l’iPhone 11 verrà fornito in bundle con un nuovo caricabatterie USB da 18 W, per consentire una ricarica più rapida rispetto a prima. Ma il dettaglio più importante emerso in questo “report” è certamente quello che fa riferimento alla nuova data di lancio dell’iPhone, che sembra ormai imminente: la “release” è infatti prevista per la fine di marzo.

E’ stato il portale giapponese Macotakara (sito sempre molto affidabile sulle notizie che riguardano Apple, ndr) il primo a riferire che l’iPhone di prossima generazione verrà fornito con la funzione di ricarica wireless inversa. L’articolo afferma che Apple utilizzerà la stessa tecnologia Wireless PowerShare utilizzata nel Samsung Galaxy S10, che permetterà all’Apple Watch e persino alla custodia AirPods di ricaricarsi sul pannello posteriore dell’iPhone.

Inoltre, il “report” afferma che il prossimo iPhone continuerà ad adottare il connettore Lightning, ma il cavo di ricarica verrà sostituito dal cavo USB Type-C. Inoltre, l’adattatore di alimentazione in dotazione può essere cambiato con l’adattatore di alimentazione USB-C da 18 W Apple che viene fornito con l’iPad Pro: in questo modo, i nuovi iPhone potranno caricarsi più rapidamente.

L’indicazione che vuole l’uscita del dispositivo per fine marzo è stata rivelata anche dal sito DigiTimes. Considerando che il mese è già agli sgoccioli, il lancio dovrebbe avvenire nel giro di qualche giorno, ammesso che l’indiscrezione sia effettivamente corretta.

Apple ha un evento programmato proprio per oggi, lunedì 25 marzo, e sebbene gli argomenti siano piuttosto noti non è da escludere che il colosso di Cupertino non decida di sfruttare questa vetrina per lanciare ufficialmente l’iPhone 11.