Da quanto tempo si mormora dell’arrivo dell’iPad mini? Decisamente troppo! C’è chi sostiene ancora che il piccolo tablet non farà il suo debutto poiché Tim Cook confida nelle vecchie parole dello scomparso Steve Jobs che aveva più volte sottolineato che un tablet con delle dimensioni inferiori sarebbe stato inutile. Eppure la sua uscita sembra essere quasi certa, ma d’altronde il mercato è molto cambiato e soprattutto è stato influenzato dal successo del Nexus.

Fino ad ora erano giunte solo banali voci, ma lo sviluppatore della famosa app Instapaper ha scovato qualcosa nei log del suo programma. Marco Arment ha individuato due nuove diciture  “iPad2,5″ ed “iPad2,6” che dovrebbero riferirsi proprio alle due nuove versioni (WiFi e 3G) del futuro iPad mini.

Dobbiamo considerare, infatti, che la Apple usa delle chiare voci per i suoi modelli: iPad1 per il device di prima generazione , iPad2 per il secondo modello, iPad3 per il terzo. I nuovi codici dovrebbero proprio riferirsi ad un nuovo modello di mezzo. Ecco quanto dichiara lo sviluppatore:

“La spiegazione più probabile è che quell’iPad 2,5 ed iPad 2,6 siano il nuovo “iPad mini” in versione WiFi e GSM, tuttavia non ho ancora trovato elementi che riconducano ad un probabile iPad 2,7. Se le cose stanno così, ciò significa che l’iPad mini è tutti gli effetti un iPad 2: un A5 con 512 MB di RAM e abbastanza potenza nella GPU per far girare un display di Gruber ma non un Retina. È una delle mosse da manuale di Tim Cook: vendere l’hardware di penultima generazione ad un prezzo più basso per espandere il mercato.”

Sembra essere ormai certo che l’iPad mini farà il suo debutto!

[VIA]