AndroidNews

Limite di 4GB per la registrazione video? Con Android 11 la restrizione verrà eliminata

android 11 limite 4 GB video

Nel 2019, le aziende che operano nel settore degli smartphone mobile hanno fatto enormi passi avanti a livello di qualità della fotocamera, specialmente su aspetti come zoom e scarsa illuminazione.

android 11 limite 4 GB video

Tuttavia, la qualità del video non ha ricevuto le medesime attenzioni. Un dettaglio che potrebbe vedere una svolta nel 2020 con l’ISP migliorato del processore Qualcomm Snapdragon 865. Tuttavia, anche se gli smartphone Android vengono forniti con capacità di archiviazione interna maggiori, dispongono di modem più veloci e ora supportano anche reti 5G, una vecchia limitazione impedisce alla maggior parte di questi telefoni di salvare file video di dimensioni superiori a 4 GB.

Una restrizione certamente molto fastidiosa, ma che potrebbe finire nel dimenticatoio con Android 11, ovvero la prossima versione del robottino verde che uscirà nel 2020.

Ma perchè esiste questa limitazione? Per farla breve, quasi sei anni fa Google decise che le classi MediaMuxer e MPEG4Writer di Android, che sono rispettivamente responsabili del “muxing” dei file video e del loro salvataggio come file MP4, dovrebbero supportare l’output di un file MP4 con una dimensione massima di 2 ^ 32 – 1 byte, che è approssimativamente 4GB.

Questa decisione è stata presa all’inizio del 2014, quando il Nexus 5 di Google con i suoi 32 GB di memoria interna era ancora sul mercato, le schede SD erano ancora ampiamente in uso e i primi telefoni con registrazione video 4K erano appena arrivati ​​sul mercato (Galaxy Note 3, ad esempio). Pertanto, non c’era molta richiesta di salvare file video di dimensioni superiori a 4 GB: la maggior parte dei telefoni non aveva abbastanza spazio di archiviazione, le schede SD formattate in FAT32 non lo avrebbero supportato comunque, e pochi telefoni riuscivano a registrare video con una qualità abbastanza elevata.

Dopo 5 anni molte cose sono cambiate: ora ci sono telefoni con 1 TB di spazio di archiviazione, le schede SD sono diventate l’eccezione piuttosto che la norma e la registrazione video 4K è onnipresente, con la registrazione video 8K che presto raggiungerà i dispositivi (quasi certamente entro il prossimo anno, ndr).

Gli sviluppatori stanno chiedendo da diverso tempo un modo per registrare file video di dimensioni superiori a 4 GB, e sembra che con l’arrivo di Android 11 verranno finalmente accontentati. Stando a quanto emerso in un nuovo commit, infatti, Google starebbe lavorando proprio per rimuovere la limitazione della dimensione del file a 32 bit. In particolare, Android ora “utilizzerà [a] offset a 64 bit in mpeg4writer”, che consente ad Android “di registrare file di dimensioni superiori a 4 GB”.

La prima versione beta di Android 10 è stata pubblicata a marzo di quest’anno, quindi la versione beta di Android 11 dovrebbe “sbarcare” a marzo 2020, seguita da una versione stabile nel mese di agosto.

Non perderti le migliori news sulla tecnologia, segui il nostro canale Telegram: t.me/OutOfBitit

banner telegram - canale offerte

Bio autore

Mi piacciono molto il calcio, la carbonara, gli aperitivi e saper ascoltare. Non mi piacciono elite autoreferenziali, violenza verbale e discriminazioni.
    Potrebbero interessarti
    AppleNews

    Samsung Display fornirà 80% dei display OLED dei prossimi iPhone 12

    NewsPC

    XIDU PhilMac, finalmente le specifiche: Windows 10, Intel Celeron J4115 e tre porte USB 3.0

    News

    Galaxy M51 e Galaxy M31s avranno fotocamera principale da 64 MP

    AndroidNewsSmartphone

    Huawei P20 Pro e Mate 10 ottengono (finalmente) Android 10: tutti i miglioramenti