A quanto pare, la casa produttrice coreana LG il suo lavoro non lo sta solamente concentrando sul nuovo top di gamma G5 caratterizzato da un hardware imponente, ma anche su tantissimi altri device Android soprattutto quelli appartenenti alla discussa serie X.

LG

LG X5 e X Skin sono i due nuovi smartphone Android dell’azienda coreana: ecco le specifiche

Proprio nelle scorse ore, il colosso coreano in madre patria ha ufficialmente svelato due nuovi device della nuova gamma X, di cui nelle settimane passate già abbiamo avuto modo di vedere differenti esponenti equipaggiati di un hardware molto interessante.

Il primo dispositivo di cui vi parliamo è chiamato X5, e offre all’utenza la seguente componentistica:

  • Schermo con una diagonale piuttosto ampia che si aggira sui 5.5 pollici e viene accompagnata da una risoluzione HD 720P
  • Troviamo un processore quad-core non specificato che viaggia ad una velocità di 1.3Ghz
  • Memoria RAM di 2GB e memoria interna da 16GB, espandibile via microSD
  • Fotocamera da 13 megapixel sul retro e frontale equipaggiata da un sensore di 5 megapixel sviluppato per gli amanti dei selfie
  • Batteria da 2800 mAh, removibile
  • Connettività: Dual-SIM e LTE
  • Grandezze: 151.6 x 76.9 x 7.2 millimetri per un peso totale pari a 133 grammi

Il secondo dispositivo di LG è invece X Skin, ecco la sua completa scheda tecnica:

  • Schermo equipaggiato di una diagonale da 5 pollici e una risoluzione HD sempre 720P
  • Processore anche in questo caso quad-core non specificato che agisce ad una velocità di 1.3Ghz
  • Memoria RAM di 1.5GB e memoria interna da 16GB, espandibile via microSD max 32GB
  • Fotocamera posteriore che vanta un sensore da 8 megapixel mentre anteriormente troviamo un sensore da 5 megapixel
  • Connettività LTE, dual-SIM
  • Dimensioni: 144.8 x 71.4 x 6.9 millimetri
  • Peso: 122 grammi

Tutte e due i nuovi device di LG, che sono dotati dell’ultimo aggiornamento Marshmallow 6.0, sono per ora disponibili all’acquisto solamente sul territorio sud-coreano e non sappiamo ancora con certezza se saranno commercializzati anche in Europa e in maniera particolare nel nostro Paese.

Senz’altro siamo davanti a terminali di fascia bassa ma completi sotto ogni punto di vista e i prezzi dovrebbero aggirarsi intorno ai 200 euro.