Lenovo Moto ed Lg, la Federal Communications Commission ha certificato due smartphone che dovrebbero appartenere alla fascia bassa del mercato.

Lenovo

La Federal Communications Commission (FCC) ha recentemente certificato due nuovi smartphone. Il primo è identificato dalla sigla LG-M320Y. Massima riservatezza al momento sul dispositivo: sappiamo solo che utilizzerà Android 7.0 Nougat.

Oltre al SoC MediaTek MT6750 con CPU octa core e GPU Mali-T860 MP2, dovrebbero comunque esserci 2 GB di RAM e 16 GB di memoria interna. Il prezzo? Si presume inferiore ai 150 euro.

Passiamo al secondo modello. Si tratta di un Motorola Mobility XT176, che dovrebbe essere commercializzato da Lenovo con il brand Moto. Se la memoria interna ammonterebbe a soli 16 GB, lo smartphone dovrebbe utilizzare un SoC Qualcomm oltre a un lettore di impronte digitali integrato nel tasto Home.

Ricordiamo che la Federal Communications Commission – Commissione federale per le comunicazioni – è un’agenzia governativa con carattere di autorità amministrativa indipendente degli Stati Uniti d’America. Importante elemento della politica delle telecomunicazioni americana, la FCC ha il controllo delle comunicazioni telefoniche dalla Interstate Commerce Commission.

Di pochi giorni fa, intanto, la notizia che Motorola, oltre a un tablet Android, lancerà una nuova linea di Moto C e Moto C Plus. Entrambi i modelli saranno equipaggiati con Android Nougat 7.0 e schermo da 5 pollici. Le differenze tra il modello standard e il modello Plus sono nelle componenti interne: il Moto C offrirà solo una risoluzione FWVGA di 854 x 480 pixel, mentre il C Plus aumenta fino a 1280 x 720 HD.

Ancora: per entrambi i modelli, processori MediaTek, tutti quad-core, e slot per MicroSD. Il Moto C presenterà 1 GB di RAM, mentre la RAM del C Plus varierà tra 1 GB e 2 GB. Il Moto C, infine, sarà caratterizzato da una fotocamera posteriore da 5 megapixel con flash e una selfie camera con autofocus da 2 megapixel e flash. Nel Moto C Plus, il sensore di immagine principale arriverà 8 MP.