Apple perde un pezzo importante della propria storia. Jonathan Ive infatti, ha lasciato la compagnia per la quale ha lavorato come designer per più di vent’anni. Il suo lavoro con Steve Jobs ha portato alla nascita di dispositivi iconici per il colosso di Cupertino come l’iPhone, l’iPad, l’iMac e l’iPod.

A contraddistinguere il lavoro di Ive rispetto ai suoi colleghi è stata da sempre la sua ossessione per i più piccoli dettagli, l’estrema attenzione nella scelta dei materiali e i gusti raffinati (ma al contempo minimali) per quanto riguarda il design.

Ive, nato a Londra nel 1967, dopo aver frequentato la Chingford Foundation School e la Walton High School di Stafford, intraprese gli studi di design industriale alla Northumbria University prima di entrare a far parte, nel 1996, di Apple.

jonathan ive lascia apple

Jonathan Ive lascia Apple: come reagirà l’azienda?

Con Jonathan Ive che lascia Apple si chiude un importante capitolo per una delle aziende più grandi ed importanti del mondo. Vi sono alcuni tra i fan più “hardcore” della mela che hanno manifestato timori riguardo il design dei prodotti che verranno realizzati nei prossimi anni. In realtà, non vi sono ancora indicazioni precise su coloro che andranno a sostituire il famoso designer inglese.

Per Jobs, il design era un fattore determinante per i prodotti Apple: proprio per questo motivo Johnatan Ive è stato fondamentale per la sua azienda. Durante la malattia di Steve Jobs, si era vociferato che Ive potesse essere il suo successore, anche se poi Jobs nominò come CEO Tim Cook.

Il profilo di Cook è molto diverso rispetto a quello di Ive: il suo background è di natura economica e logistica, in quanto ha avuto il merito di ottimizzare l’intera filiera di produzione e distribuzione dei prodotti, al fine di diminuire drasticamente le scorte di prodotti da avere in magazzino per garantire il funzionamento di tutti gli Apple Store. Pur considerando il design dei prodotti importante, è evidente come la sua leadership si sia concentrata su altri aspetti come ad esempio prezzi dei prodotti e privacy.

Il futuro di Apple dunque, ora è tutto da scrivere: dopo la scomparsa di Steve Jobs e con il recentissimo abbandono di Johnatan Ive, l’azienda ha perso le due persone che hanno contribuito maggiormente a renderla unica al mondo.

SHARE
Articolo precedenteMigliori notebook per studenti ed università: quale comprare per studiare
Articolo successivoCome avviare Windows 10 in 3 secondi
Articolista, scrittore, copywriter, newser e SEO con la passione per sport, informatica e tecnologia. Dopo aver cominciato nel 2014 a scrivere semplicemente per svago, ho trovato in questa attività un vero e proprio lavoro. Oggi ho la fortuna di vivere lavorando a tempo pieno su quelle che sono le mie passioni, un vero e proprio sogno avverato!

LEAVE A REPLY

Lascia un commento
Inserisci il tuo nome