Una società britannica, ha creato un programma che riusciva a spiare i computer delle persone sfruttando una vulnerabilità di iTunes di casa Apple.

Le ultime indiscrezioni hanno evidenziato un’allarmante situazione. Un’importante società britannica, denominata Gamma International, ha creato un programma che riusciva a spiare i computer delle persone sfruttando una vulnerabilità del noto software iTunes di casa Apple.

La precedente versione del programma, integrava questa falla che permetteva allo spyware, soprannominato FinFisher, di prendere il controllo a distanza del terminale. Questo escamotage è stato utilizzato da alcune agenzie britanniche e dalla polizia egiziana per estrapolare informazioni e dati privati.

itunes 11.4 installare iOS 8

Fortunatamente l’update di iTunes, arrivato lo scorso 14 novembre, ha risolto questo bug. Attualmente, infatti, FinFisher non è in grado di operare con la nuova versione 10.5.1.

La situazione diventa complessa nel sapere che casa Cupertino conosceva questa vulnerabilità. Un utente, difatti, l’aveva segnalata nel 2008! L’azienda della Apple, però, ha ignorato l’informazione dell’esperto e ha rilasciato un aggiornamento solo anni dopo. Come mai? Molte sono le voci che dichiarano la complicità della Apple, altri invece credono che Cupertino abbia solo ritardato l’aggiornamento non ritenendolo fondamentale.

Quale sarà la verità? Dobbiamo, però, sottolineare che tale escamotage era attuabile solo ed esclusivamente mediante la versione Windows di iTunes.