Non c’è più alcun dubbio sui nomi dei prossimi iPhone né sui quantitativi di memoria RAM che vanteranno. Se iPhone X non deluderà le aspettative, qualche mugugno potrebbe provocare la scelta di Apple sull’8. E spuntano dettagli anche sull’A11.

iphone x

E’ stato un fine settimana movimentato per i fan Apple. Come ormai molti di voi sapranno, sono trapelati i nomi dei prossimi melafonini: iPhone 8, 8 Plus e iPhone X (leggi qui per saperne di più) saranno i tre device che dovrebbero essere presentati nell’evento che si terrà domani allo Steve Jobs Theater. Oggi, però, spuntano ancora dettagli sull’hardware che caratterizzerà i nuovi arrivati.

E’ lo sviluppatore (ed hacker) Steve Troughton-Smith ad accendere le discussioni su Twitter. iPhone X e iPhone 8 Plus (come previsto) arriveranno con 3 GB di memoria RAM, mentre iPhone 8 sarà probabilmente limitato a soli 2 GB. Una scelta che, se confermata, genererà di certo qualche malcontento. Ovvio che l’ottimizzazione di iOS per i device che lo ospitano non rende necessari grossi quantitativi di RAM, ma almeno uniformare i tre nuovi smartphone sui 3 GB sarebbe stata probabilmente la scelta più opportuna. Vedremo cosa accadrà domani.

Sul piano delle prestazioni chi non deluderà sarà di certo iPhone X: il melafonino del decennale oltre ai 3 GB di memoria virtuale porterà con sé anche il nuovissimo A11. Troughton-Smith ha fornito ghiotti dettagli anche sul processore, il secondo a sei core nella storia di Apple. Se l’A10X montato da iPad Pro è stato un autentico successo, l’A11 (anche in questo caso processo produttivo a 10 nanometri) andrà oltre. Sul nuovo chip i sei core lavoreranno su frequenze diverse, a seconda dei processi svolti: quelli più semplici da gestire andranno su basse frequenze operative (sono stati chiamati “Mistral”), mentre gli altri due core ad altissima efficienza energetica e prestazionale (Monsoon) entreranno in scena per processi più impegnativi. Lo sviluppatore non fornisce dettagli sulla presenza dell’A11 anche sui due iPhone 8, vedremo domani (keynote a partire dalle 19 ora italiana) se il nuovo processore sarà anche in questo caso esclusiva di iPhone X.