AppleiPhoneNews

L’iPhone SE 2022 con A15 Bionic, 5G e Face ID? Sembra un sogno, ma…

apple iphone

Quando lo scorso anno Apple ha presentato ufficialmente l’iPhone SE di seconda generazione in molti non hanno apprezzato alcune scelte da parte della società di Cupertino, a cominciare dalle dimensioni dello schermo, fino ad arrivare alle cornici ritenute fin troppo grandi e all’assenza della tecnologia di riconoscimento facciale.

apple iphone

Anche per questo gli utenti attendono di capire se l’iPhone SE 2022 sarà interessato dalle stesse “polemiche”. Non tutti possono permettersi uno dei quattro modelli di iPhone 13, pertanto l’arrivo di un iPhone più economico è ovviamente una buona notizia: ma cosa possiamo aspettarci?

Stando a quanto emerso in una recente indiscrezione, pubblicata dal sito MyDrivers, l’iPhone SE di terza generazione potrebbe arrivare con lo stesso schermo da 6,1 pollici dell’iPhone XR del 2018, anche se ovviamente si tratta solo di un’ipotesi. Tuttavia, se la voce dovesse rivelarsi azzeccata, il pulsante Touch ID montato sulla parte anteriore dell’iPhone SE (2020) potrebbe essere sostituito con un sensore di impronte digitali laterale.

E per quanto riguarda il Face ID? Il report di MyDrivers non affronta questo argomento, ma ciò non significa che la presenza dell’autenticazione facciale sull’iPhone SE 2022 sia qualcosa da escludere (anzi). Ad ogni modo, il nuovo device dovrebbe supportare tutte le più recenti tecnologie cellulari.

L’iPhone SE di seconda generazione è equipaggiato con un chip A13 Bionic (lo stesso degli iPhone 11), che all’epoca era senz’altro un processore all’avanguardia: l’iPhone SE di terza generazione dovrebbe pertanto arrivare con il chip A15 Bionic che abbiamo già potuto testare sui quattro modelli di iPhone 13 lanciati a settembre. Tuttavia, c’è anche chi ha più di un dubbio sul fatto che il nuovo telefono della “Mela” sia davvero dotato di tutte queste caratteristiche.

Per alcuni esperti del settore, infatti, Apple non riuscirebbe mai a proporre un iPhone con un chip A15 Bionic, la connettività 5G, un display da 6,1” e il Face ID al prezzo di soli 400 dollari.

Certo, l’azienda del CEO Tim Cook potrebbe cercare di mantenere i costi di produzione relativamente bassi facendo qualche rinuncia qua e là. Ad esempio, il pannello LCD potrebbe mantenere la (mediocre) risoluzione 1792 x 828 dell’iPhone XR ed è facile immaginare che il prodotto paghi qualcosa in termini di batteria. Non resta che attendere qualche dettaglio più concreto.


Fonte Phone Arena

Potrebbero interessarti
AppleiPhoneNews

Apple lancerà l'iPhone SE di terza generazione nel primo trimestre 2022

AndroidNewsSmartphone

Snapdragon 8 Gen 1 ufficiale (e potentissimo): sarà sui top di gamma

AndroidNewsSmartphone

Honor 60, le specifiche ad un giorno dal lancio: tutto sul nuovo telefono

AndroidNewsSmartphone

Come saranno le fotocamere dei Galaxy S22? I leaker ci dicono tutto