Google non esclude una possibile integrazione tra iPhone e Google Assistant, l’assistente vocale più avanzato attualmente presente sul mercato.

Google Assistant su iPhone

Notizia ghiotta per i possessori di iPhone: a quanto pare, infatti, Google Assistant potrebbe essere implementato proprio sugli smartphone targati Apple. Sono state le parole pronunciate da Gummi Hafsteinsson, product manager di Google, durante il Mobile World Congress di Barcellona 2017 a destare le speranze dei possessori di iPhone.

Google Assistant in arrivo su iPhone?

Gummi Hafsteinsson si è espresso in maniera abbastanza criptica ma ha aperto la strada ad una possibile integrazione di Google Assistant sui dispositivi targati Apple: “non credo ci sia qualcosa da annunciare in questo momento. Ma la filosofia generale è che ci piacerebbe che Google Assistant fosse disponibile per il maggior numero possibile di persone”.
Una disponibilità che, secondo gli addetti ai lavori, potrebbe essere estesa anche agli iPhone.
Una notizia che ha del rivoluzionario! Attualmente, infatti, l’architettura e le regole di iOS non consentono l’integrazione di terze parti per gli assistenti vocali. Google, comunque, possiede una suite di applicazioni per la piattaforma iOS, Google Now incluso.

Che cos’è Google Assistant?

Google Assistant è, al momento, una delle assistenti vocali più avanzati. Siri di Apple e Alexa di Amazon sono nettamente inferiori per prestazioni all’assistente vocale targato Google.
Google Assistant riesce infatti ad interpretare addirittura il contesto in cui avviene il colloquio con l’utente: in questo modo, l’assistente vocale riesce a scegliere e ad impostare un approccio molto più colloquiale e, per certo versi, “amichevole” e piacevole per chi lo utilizza.
Facciamo un esempio pratico per capire le reali potenzialità dello straordinario assistente vocale targato Google. Possiamo chiedere a Google Assistant chi sia l’attuale Presidente degli Stati Uniti e porgli ulteriori domande correlate all’argomento principale come, ad esempio, quanti anni abbia. Google Assistant è in grado di colloquiare su questi temi con l’utente senza dover forzatamente trattare ogni richiesta in maniera separata come, invece, fanno Alexa e Siri.
Google Assistant riesce ad instaurare un vero e proprio dialogo con l’utente rispondendo alle sue domande e mostrandosi davvero utile.