Le ultime indiscrezioni sui prezzi del futuro iPhone 8 non sono esattamente incoraggianti: è praticamente certo che anche la versione base supererà la soglia psicologica dei 1.000 euro. Intanto spunta una possibile novità: ecco come si potrà attivare Siri senza comandi vocali…

iphone 8

Manca meno di una settimana al lancio del nuovo iPhone 8 (a proposito, prende sempre più corpo l’ipotesi di un nome diverso, iPhone X è ad oggi tra i più gettonati), e i rumors sul melafonino del decennale non si placano di certo. Uno degli aspetti più “scottanti” del momento è ovviamente quello relativo ai prezzi. I timori delle scorse settimane dovrebbero alla fine materializzarsi: iPhone 8 supererà la soglia dei 1.000 euro, anche nella sua versione base.

E’ Benjamin Geskin, con un tweet, a confermare i cattivi presagi. Il prossimo top di gamma Apple arriverà in tre versioni dallo storage interno differente (64, 256 e 512 GB) con prezzi a partire da 999 dollari (per poi salire a 1.099 e 1.199 dollari). Poco probabile, anzi, il rapporto 1:1 tra dollari e euro: possibile, invece, che addirittura iPhone 8 da 64 GB possa essere lanciato in Europa a oltre 1.100 euro, per raggiungere la cifra – per certi versi assurda – di 1.400 euro nella sua versione top.

Qualcosa, comunque, sta ancora trapelando sulle caratteristiche del dispositivo. Lo sviluppatore Guilherme Rambo ha nuovamente scoperto qualcosa di interessante tra le righe di codice dell’ultima beta di iOS 11. Più in particolare è stato un tweet a scatenare la curiosità dei suoi followers su Twitter: “e se il tasto d’accensione diventasse il tasto home?“. A chi gli ha chiesto delucidazioni su questo misterioso tweet, Rambo ha replicato affermando di aver scoperto quella che potrebbe essere una nuova gesture dedicata a Siri, attivabile tramite il tasto Sleep/Wake e quindi non solo col classico comando vocale “Hey Siri“. Una soluzione, quella dell’utilizzo del tasto laterale, che potrebbe essere quindi “replicata” anche per altri usi simili a quelli che aveva il tasto home fisico che, come ormai molti di voi sapranno, scomparirà sul prossimo iPhone 8.