iPhone 8 sarà con buona probabilità presentato a Settembre: scopriamo tutti i dettagli sul nuovo smartphone di casa Apple!

iPhone 8, stando alla tradizione, dovrebbe comparire solamente nel 2018…in teoria. Sempre più rumor, su tutti quelli riportati da Cnet, parlano di una presentazione prevista per Settembre 2017. Ciò significa che verrà presentato insieme ad iPhone 7s e 7s Plus. Conoscendo Apple, però, è più probabile che adotti una denominazione simile a quella utilizzata con gli iPad, chiamando “Pro” il modello più potente oppure iPhone X, per celebrare il 10° anniversario dalla presentazione del primo modello.

Detto ciò, per comodità ci riferiremo a questo ipotetico modello più prestante come iPhone 8. Quali saranno le caratteristiche tecniche di questo smartphone? Quanto costerà iPhone 8?

Per trovare risposta a questi interrogativi vi invitiamo a leggere i prossimi paragrafi!



iPhone 8: specifiche tecniche, design e data di uscita

Il riconoscimento facciale sarà la funzionalità di punta di iPhone 8

iPhone 8 potrà essere sbloccato mediante riconoscimento facciale. Sarà anche possibile utilizzare il proprio viso per tutte le attività coperte attualmente da TouchID (una su tutte Apple Pay).

Queste informazioni sono state reperite dall’analisi del firmware di HomePod, lo speaker futuristico di Apple. Oltre per funzionalità di sicurezza, la rilevazione del viso servirà per arricchire l’esperienza utente: il suono delle notifiche sparirà una volta visualizzato il display.

Per far fronte all’introduzione del riconoscimento facciale, la parte anteriore di iPhone 8 sarà rivista. Si dovrebbe vedere una striscia nera all’altezza dello speaker, con le due telecamere frontali che si troverebbero a sinistra dello speaker.

Dual camera sulla parte posteriore

iPhone 8 avrà due fotocamere posteriori, allineate verticalmente, con il flash LED a dividerle. Rispetto alle precedenti generazioni dovrebbero rappresentare un importante passo in avanti, visto che Fast Company le considera AR-ready: nello specifico dovrebbe essere possibile rilevare la profondità, caratteristica importante per supportare la realtà aumentata.

Tasto home virtuale

Scopriamo come sarà iPhone 8, il futuro smartphone top di gamma di casa Apple

Dopo mesi di indiscrezioni a riguardo, il tasto home virtuale pare una quasi certezza. La fonte di tutto questo è il “solito” firmware di HomePod: Troughton-Smith ha affermato via Twitter che iPhone 8 avrà un tasto home virtuale, che modificherà le proprie dimensioni (fino a sparire) a seconda del contesto.

L’adozione del tasto home virtuale su iPhone 8 porterà all’addio di Touch ID? Ne è convinto l’analista Ming-Chi Kuo ma, sulla carta, è possibile introdurre il lettore di impronte digitali sotto il display, come ha dimostrato Qualcomm qualche settimana fa.

Altri sviluppatori hanno trovato conferme sul fatto che Touch ID verrà comunque supportato in iOS 11: bisogna vedere se verrà scelta una nuova posizione (retro del telefono), una nuova modalità di implementazione (lettore sotto il display) oppure sarà presente unicamente il riconoscimento facciale, in nome di una maggiore sicurezza.

Display LCD o OLED?

iPhone 7s e 7s Plus dovrebbero rimanere fedeli alla tecnologia LCD. iPhone 8, invece, dovrebbe avere un display OLED, andando a “copiare” la scelta dei principali produttori Android. Alcuni rumor parlano dell’introduzione dei pannelli OLED nel 2018: staremo a vedere se l’azienda di Cupertino deciderà di anticipare i tempi.

Il nuovo iPhone renderà mainstream la Realtà Aumentata?

Durante il WWDC 2017 Apple ha puntato forte sul mondo AR, rendendo sia iOS 11 che MacOS High Sierra pronti per la futura rivoluzione digitale. Oltre al riconoscimento facciale, la realtà aumentata molto probabilmente farà capolinea nelle principali app, grazie ad API apposite: se volete saperne di più vi consigliamo di leggere il nostro approfondimento su iOS 11.

Gli Airpods saranno inclusi nella confezione?

iPhone 8 potrebbe essere venduto con gli Airpods inclusi senza alcun extra. A confermarlo è JPMorgan: la notizia avrebbe senso visto che iPhone 8, rappresentando una sorta di versione “Pro”, avrà un costo decisamente superiore rispetto a 7s e 7s Plus.

Prezzo di iPhone 8

design iphone 8

Il prezzo di iPhone 8 sarà, nel bene o nel male, l’aspetto più discusso di questo smartphone. Il prezzo, almeno negli USA, dovrebbe aggirarsi intorno ai $1200, tasse escluse, secondo diverse fonti (tra cui Goldman Sachs).

Secondo UBS, invece, il modello entry level da 64 GB dovrebbe essere prezzato intorno agli 850 dollari americani, con iPhone 7s e 7s Plus che dovrebbero partire da $649 e $749.

A mio modo di vedere l’analisi di UBS sembra la più realistica: un prezzo intorno ai $1200 dollari è possibile unicamente per la versione da 256 GB.

Per quanto riguarda il costo di iPhone 8 in Italia mi aspetto il solito cambio euro-dollaro 1:1, a cui bisognerà aggiungere 70-80 euro in tasse.

Resistenza all’acqua migliorata

Secondo Nikkei Asian Review almeno uno dei prossimi iPhone sarà resistente all’acqua. Nello specifico, diversi rumor sembrano confermare che iPhone 8 avrà una certificazione IP68: considerando che lo standard attuale è IP67, è evidente che il nuovo smartphone di casa Apple resisterà, per maggior tempo, a pressioni maggiori (ovvero a profondità maggiori).

Addio 32 GB di storage in favore dei 64 GB per iPhone 8

Visto il costo molto alto, Apple dovrebbe, secondo TrendForce, abbandonare il modello entry level da 32 GB. Di conseguenza, iPhone 8 dovrebbe essere venduto nei tagli di memoria da 64 GB, 128 GB e 256 GB, oltre ad avere 3 GB di RAM.

Modalità di illuminazione

iPhone 7s, 7s Plus e iPhone 8 adotteranno la tecnologia True Tone nei propri display. A dirlo sono gli analisti di Barclays: questo significa che i nuovi smartphone di casa Apple cambierà colori e luminosità a seconda dell’ambiente in cui ci si trova. La tecnologia è già presente negli iPad Pro e rappresenta una novità che speriamo venga emulata anche dagli OEM.

Nuova GPU in arrivo?

Apple sta sviluppando i propri chip grafici da diversi mesi. Il motivo? Avere maggiore libertà per quanto riguarda la progettazione dei propri dispositivi e ottimizzare i vari componenti. Al momento, però, i tempi non paiono maturi. Si parla di un periodo compreso tra i 15 e i 24 mesi per abbandonare i propri fornitori: solamente l’anno prossimo sapremo se i rumor sulle possibili GPU made in Apple saranno confermati.

Specifiche tecniche di iPhone 8: sarà davvero così il nuovo melafonino?

  • Display OLED curvo, edge-to-edge, con tecnologia True Tone e/o vetro Ion-X;
  • Riconoscimento facciale;
  • Tasto home virtuale;
  • Ricarica induttiva (wireless) e/o ricarica più veloce;
  • Fotocamera dual Lens;
  • Scocca in vetro e metallo;
  • Nuove colorazioni;
  • Supporto per Apple Pencil;
  • Storage aumentato, con taglio minimo di memoria pari a 64 GB;
  • 3 GB di RAM;
  • Aumento della resistenza all’acqua;
  • Miglioramenti dell’audio;
  • Nuovo processore (A11 o A10x);
  • Prezzo che oscilla, negli USA, tra gli 850 e i 1200 dollari.